Finale Juniores| Il San Vito cede ai rigori: al Faiano il titolo regionale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fiano - positano finale juniresUndici metri fatali per arrestare la corsa rampante, fatta sin ora, dalla formazione Juniores del San Vito Positano. Dopo lo 0-0 al termine dei novanta minuti regolamentari e dei due tempi supplementari, i giallo rossi si arrendono al Faiano ai calci di rigore per 3-0 e vedono così sfumare il titolo di campione regionali.

LA GARA. Negli undici schierato in campo da mister Antonio Guarracino, ci sono delle variazioni rispetto al solito. Fuori D’Alesio per squalifica, Pisani per infortunio e Pugliese per scelta tecnica, dentro Guarracino, Rega e Tirelli. In campo, si respira un’aria molto tesa, la posta in palio è troppa alta per entrambi. L’inizio di gara è di marca bianco verde con Costabile che impegna Longo alla parata in calcio d’angolo. Il primo squillo dei giallo rossi arriva al 38′: Riso prova il tiro dalla distanza, ma la palle finisce di poco a lato. La ripresa è sempre di marca Faiano, che cercano il lungo e in largo di chiuderla , ma ottimo è il lavoro della difesa positanese. Al 47’ arriva l’ultimo squillo del Faiano con Ruggiero che di testa manda la sfera di poco sulla traversa. Ed è proprio qui che arriva, una ghiotta occasione per gli uomini di mister Guarracino. I giallo rossi provano a colpire in ripartenza ma Rega spreca tutto, poi al 83’ un cross tagliato di Iannucci di un soffio non trova la deviazione vincente dello stesso Rega che non trova la gioia del gol in spaccata. Dopo tre di recupero, si va ai supplementari. Il signor Cardella con i rispettivi capitani effettua il sorteggio, per stabilire le rispettive metà campo da impiegare e via, si riparte. Si giocherà per ancora 30 minuti in totale (due tempi da 15 minuti). Dopo 3’ minuti Faiano di nuovo avanti con Martinangelo, servito da Costabile. Longo blocca in due tempi. Al 6’ bianco verdi, di nuovo, in area con Ruggiero, stavolta a salvare la rete è De Filippo che mette la sfera in calcio d’angolo. Alla battuta va Fierro, di testa ci arriva di nuovo il numero 10 Martinangelo, bravo Longo a bloccare in uscita. Per il San Vito è l’ora della sveglia. Ci pensa, Iannucci che al 13’ a tu per tu con Buonaiuto manda sul fondo, sprecando il jolly della giornata. Anche il secondo tempo è un monologo bianco verde. Il San Vito è costretto a chiudersi nella propria area per non subire. Al 5’ ancora un miracolo di Longo, sul tiro cross di Ruggiero, che respinge alto sulla traversa. Il risultato non muta. Il titolo di campione regionale attende ancora un vincitore che sarà decretato alla lotteria dei rigori. Ad aprire le danze è ancora una volta il Faiano. Sul dischetto si presenta Martinangelo, che non sbaglia. E’ il turno del numero 10 positanese, Riso, che non ha lasciato la solita impronta positiva sul match ed a conferma della giornata negativa sbaglia anche il primo tiro. Secondo rigorista per il Faiano è Turco che fredda nuovamente Longo. Per il Positano, è l’ora di Iannucci, che nel corso della gara ha ben impressionato gli avversari. Ma neppure lui riesce nell’impresa, per Bonaiuto è tutto semplice. A chiudere i giochi è Pappalardo, che attende l’esito del tiro di Tirelli, ultimo rigorista del Positano, che debolmente tira nell’angolo destro trovando la risposta del numero uno salernitano. Per il Faiano è subito gran festa, al Positano non resta che applaudire i vincitori.

US FAIANO 1965 – SAN VITO POSITANO 3-0 d.c.r.

SEQUENZA RIGORI: Martinangelo (F) gol; Riso (P) parato; Turco (F) gol; Iannucci (P) parato; Tirelli (P), parato.

FAIANO: Buonaiuto, Zoccola, Pappalardo, Di Lucia (27’ st Ruggiero), Magazzeno, Ricciardi (14’ sts Fasulo), Fierro, Erra (14’ pts Romano), Costabile, Martinangelo, Volpe (25’ st Turco S.). A disposizione: Barra, Sessa, Bruno. Allenatore: G. Di Vece.

SAN VITO POSITANO: Longo, Coda, Donnarumma, Rega (dall’8’ pts Gargiulo), Vanacore, De Filippo; Tirelli, Cafiero L. Guarracino C. (dal 32’ st Latino), Riso, Iannucci. A disposizione: Russo, Cafiero R., Maresca, Barba, Pirillo. Allenatore: A. Guarracino.

ARBITRO: Costantino Cardella (sez. Torre Del Greco). Assistenti: A. Ruocco (sez. Ercolano)/F. Savino (sez. Napoli). IV ufficiale: F. Esposito (sez. Torre Annunziata).

NOTE: Ammoniti: Di Lucia (F), Iannucci (P), Riso (P), Volpe (F), Latino (P), Magazzeno (F). Recuperi: 1’ primo tempo – 3’ secondo tempo/ 1’ primo tempo supplementare. Spettatori: circa 250.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!