Volley B/2: Andria resta “Folgorata” al Pala Atigliana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

folgore-andriaUn fine settimana a chiare tinte bianco verdi per la pallavolo costiera.
La Snav Folgore Massa continua la propria rincorsa al secondo posto del girone G di serie B2.
Il roster di Nicola Esposito continua ad inanellare successi netti senza perdere set.
La Pallavolo Andria cede 3-0. Una vittoria netta frutto di due grandi set, il primo e il terzo, mentre nel secondo un punto a punto allo spasmo consente ad Aprea e compagni di ergersi a giudici del proprio destino.
Sul profilo Facebook del club spunta la foto della grande famiglia Folgore.
“Eccola qua la nostra grande famiglia!”, rilancia l’ufficio stampa dei costieri,  “Stasera eravamo proprio in tanti e questo ci riempie di gioia perché niente è più bello che vincere davanti agli occhi di tanti giovani e bambini che si stanno appassionando al nostro sport!”.
Uno sport, il volley, del quale la Folgore si è fatto il baluardo più alto della costiera. Una Folgore fregio più alto dello sport peninsulare a livello nazionale.
“Un grazie speciale al Sindaco di Sorrento, il nostro amico Giuseppe Cuomo che ci ha portato grande fortuna e ci ha onorato di questa foto insieme, noi siamo sempre grati a lui ed alla Polsport che ci consentono di giocare a Sorrento e di sentirci parte integrante del tessuto sportivo sorrentino. Spalla a spalla!”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!