FC Sorrento, pari spettacolo nell’amichevole con l’Ischia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

13082714_10209206128460966_2441692806749216818_nTermina con un pirotecnico 4-4 la prima delle cinque amichevoli organizzate dal FC Sorrento in vista dell’andata del primo turno dei play – off nazionali, in programma domenica 15 maggio allo stadio “Italia”  contro la vincente degli spareggi nel gruppo A dell’Eccellenza siciliana, dove la Sancataldese attende in finale la vincente del derby tra Paceco 1976 e Dattilo Noir.

Al complesso sportivo “Kennedy” di Napoli, i rossoneri hanno ben figurato nel confronto con l’Ischia, formazione militante nel girone C di Lega Pro, nonostante le assenze di Vanin, out per un problema all’anca, e di Maury, in permesso dopo aver saltato gli ultimi due allenamenti a causa di un leggero stato influenzale. Al rientro, invece, i due lungodegenti Arpino e Scarpa: il difensore preso il posto, al 17’ della prima frazione di gioco, di Terminiello, che ha accusato un problema muscolare dopo un allungo, mentre il capitano, fuori dalla sfida contro il Città di Nocera dopo il pestone alla caviglia rifilatogli da Vitolo, è entrato nel corso della ripresa per riprendere confidenza con il campo.

L’avvio della gara è tutta di marca ischitana: la formazione isolana approfitta delle palesi difficoltà fisiche dei costieri (reduci da due sedute di allenamento improntate su forza e resistenza) ed al 6’ passa in vantaggio con Armeno che riceve palla da Moreira Barroso e di sinistro, a giro, mette il pallone a fil di palo. Il raddoppio dei padroni di casa arriva al 28’ con Moreira Barroso che si accentra dalla sinistra e con un destro secco dal limite dell’area trova impreparato Santaniello sul primo palo. Cinque minuti più tardi i gialloblu trovano anche il tris: Florio va via sulla sinistra a Cappelluccio e centra per Armeno che, lasciato troppo libero al centro dell’area di rigore, ha vita facile nel firmare di testa la sua doppietta. La reazione del Sorrento è immediata e nel giro di tre minuti produce due reti ed una traversa: dopo appena un giro di lancette dal tris di Armeno, i costieri accorciano le distanze con la complicità dell’estremo difensore avversario Modesti che su un pallone innocuo proveniente da centrocampo si fa tradire da un falso rimbalzo e permette a Del Sorbo di calciare indisturbato in rete. Il 3-2 è invece ad opera di Vitale che timbra il cartellino con una splendida voleè di destro dal limite dell’area. Il fresco capocannoniere è però sfortunato nell’azione seguente: sul cross dalla trequarti destra di De Rosa, infatti, l’attaccante di Angri, in spaccata, coglie in pieno la traversa dal limite dell’area piccola.

Nell’intervallo, Porta rivoluziona la squadra lasciando in campo solamente Sirigu ed inserendo diverse seconde linee e calciatori della Berretti, mentre Turi richiama in panchina Cappelluccio ed inserisce Maisto, con l’arretramento di De Rosa nel ruolo di terzino destro. La differenza dei valori in campo, nonostante le due categorie di differenza, diventa più netta ed i rossoneri nel giro di due minuti completano la rimonta. Al 3’ Vitale trova il pari dopo una bella combinazione tra Del Sorbo e Gargiulo, mentre dieci minuti più tardi è Del Sorbo dagli undici metri a firmare il 4-3 dagli undici metri dopo il netto fallo subito ad opera di Guarino. Al 27’ l’attaccante stabiese va vicinissimo alla tripletta: su corner di Maisto, l’ariete rossonero di testa prova a piazzarla, ma coglie in pieno il palo. Nei minuti finali, nell’unica occasione degna di nota della ripresa, l’Ischia trova il gol del definitivo pareggio con Gomes che sugli sviluppi di un angolo sfrutta il fisico aitante e batte l’incolpevole Russo di testa.

La formazione rossonera riprenderà gli allenamenti martedì 26 allo stadio “Italia”. Giovedì, invece, affronterà, allo stadio “Felice Squitieri” di Sarno, la Sarnese, formazione militante nel girone I di serie D.

ISCHIA – FC SORRENTO 4-4

Marcatori: 6’  e 33’ Armeno (I), 28’ Moreira Barroso (I), 34’ Del Sorbo (S), 35’ p.t. Vitale (S); 3’ Vitale (S), 13’ rig. Del Sorbo (S), 36’ s.t. Gomes (I)

ISCHIA (4-3-3): Modesti (dal 1’ s.t. D’Errico); Bruno (dal 1’ s.t. De Palma), Van Dam (dal 1’ s.t. Guarino), Savi (dal 1’ s.t. Pistola), Sirigu; Porcino (dal 1’ s.t. Di Bello), Acampora (dal 1’ s.t. Spezzani), Florio (dal 1’ s.t. Manna); Armeno (dal 1’ s.t. D’Angelo), Moreira Barroso (dal 1’ s.t. Gomes), Kanoutè (dal 1’ s.t. Rubino, dal 30’ s.t. De Clemente). All: Porta.

FC SORRENTO (4-3-3): Santaniello (dal 1’ s.t. Russo); Cappelluccio (dal 1’ s.t. Maisto), Scognamiglio, Terminiello (dal 17’ p.t. Arpino), De Gregorio; De Rosa, Serrapica (dal 16’ s.t. Mensah), Temponi (dal 21’ s.t. Esposito); Gargiulo (dal 22’ s.t. Sozio), Del Sorbo, Vitale (dal 18’ s.t. Scarpa). All: Turi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!