FC Sorrento, numeri e segnali positivi in vista del piano B

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Non lasciare nulla d’intentato, pur con la consapevolezza che il destino è già scritto a caratteri cubitali. E’ iniziata con questa filosofia l’ultima settimana della regular season in casa Football Club Sorrento. Nel quartier generale rossonero, infatti, le energie nervose sono tutte rivolte alla sfida di domenica pomeriggio contro la Scafatese 1922 dell’ormai ex tecnico Mimmo Citarelli, silurato nel pomeriggio di ieri per delle “divergenze e diversità di vedute” che suonano alquanto strane in prossimità della bandiera a scacchi.

Nelle fila dei tesserati rossoneri, alla sfida tra San Vito Positano e Città di Nocera non pensa quasi nessuno, a maggior ragione dopo l’ormai imminente ufficializzazione del cambio della sede di gioco dal “Vittorio De Sica” di Positano al “28 settembre 1943” di Scafati, impianto che permetterà, da un lato, ai tifosi molossi di ribaltare platealmente il fattore campo e riproporre, in scala ridotta, l’effetto “San Francesco” e, dall’altro, alla società giallorossa di far cassa con i massicci proventi dei botteghini, per un do ut des che fa felici tutti, ma lascia non pochi dubbi sull’effettiva valenza di una sfida che già senza l’ausilio dei tifosi nocerini, per valori tecnici e motivazioni, pendeva nettamente dalla parte degli uomini di Maiuri. La concentrazione della squadra costiera è quindi inevitabilmente proiettata, sul breve termine, alla sfida ai canarini, e sul lungo al piano B, ovvero il primo turno dei play – off nazionali, porta secondaria che permette comunque l’accesso alla serie D.

Spareggi post – season cui Mario Turi, considerato il rendimento generale dopo il suo reintegro, può guardare con l’animo relativamente sereno. Sia in termini di numeri che di affiatamento del gruppo, infatti, il FC Sorrento ha continuato a marciare su ritmi vertiginosi, a dispetto di quanto lo scoramento dovuto alla consapevolezza di aver fallito l’obiettivo principale della stagione avrebbe potuto tranquillamente far credere il contrario.

Nelle ultime sei sfide, coincise con il ritorno del tecnico stabiese, i rossoneri hanno conquistato cinque vittorie (compresa quella a tavolino con il Sorrento calcio) ed un pareggio nello scontro diretto con il Città di Nocera, sul quale però pesano come un macigno le decisioni, palesemente sfavorevoli ai costieri, dell’arbitro Francesco Croce di Novara. Quindici sono, invece, le segnature realizzate, per una media tonda di tre a partita, nel quale spiccano soprattutto lo score di Vitale (8 reti), in corsa per la palma di capocannoniere del raggruppamento, e di Del Sorbo, che in due giornate ha eguagliato il numero di segnature (3) realizzate nei precedenti quattro mesi. Il tutto, senza contare la mancata disputa della sfida con il Sorrento calcio (reduce, la settimana prima, da un eloquente sconfitta per 8-0 in casa del Sant’Antonio Abate) e, soprattutto, l’assenza del capitano Francesco Scarpa, ai box dalla sfida al “San Francesco” per una forte contusione alla caviglia. Oltre all’attacco, sorride anche la retroguardia: nelle sfide prese in considerazione, infatti, sono state solamente tre le reti al passivo, subite tutte peraltro su calcio di rigore (due con il Positano ed uno con il Città di Nocera).

Al di là dei numeri, però, è l’umore e l’affiatamento generale dello spogliatoio che rappresenta, attualmente, la componente maggiormente positiva. Dagli infortunati Scarpa ed Arpino che raggiungono i compagni nella trasferta di San Tommaso, al ritrovato feeling (inizialmente mai nato) tra Del Sorbo e Vitale, con l’ex Cavese che, in occasione del 4-0 agli irpini, rinuncia volutamente al tap – in sotto porta che gli sarebbe valso l’hattrick, per regalare al compagno su un vassoio d’oro il pallone della doppietta. Segnali passati forse inosservati, ma dal peso specifico notevole in vista dell’ormai inevitabile coda dei play – off in cui, stavolta, il FC Sorrento non può assolutamente più sbagliare nemmeno una virgola.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!