Verso Mariglianese – Massa Lubrense | Giulio Russo: “La solidità è il nostro punto di forza. Dobbiamo perciò conquistare 6 punti nelle ultime 2 gare, e poi prepareremo la partita più importante della stagione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

russoDopo una lunga rincorsa sono finalmente mutati gli equilibri nella classifica del Girone B. La vittoria a tavolino contro il Sorrento Calcio, con la contemporanea sconfitta del Valdiano e l’entusiasmante pari tra Castel San Giorgio e Scafatese 1922, ha infatti permesso al Massa Lubrense di raggiungere il tanto agognato tredicesimo posto. Piazzamento che, se il campionato finisse oggi, permetterebbe alla truppa guidata da Giulio Russo di disputare il play-out contro il Valdiano tra le mura amiche del Cerulli. Il penultimo turno di campionato vedrà i nerazzurri affrontare l’ostica Mariglianese guidata da Aldo Papa, in un match in cui le motivazioni dovranno dare quel qualcosa in più per conquistare i 3 punti e generare uno slancio emotivo in grado di guidare la squadra verso una salvezza che sarebbe meritatissima per quanto espresso nel girone di ritorno. La compagine vesuviana è aritmeticamente salva con 2 giornate di anticipo, tuttavia vorrà chiudere nel migliore dei modi davanti al proprio pubblico una stagione positiva. Il Massa, invece, forte di 9 risultati utili nelle ultime 10 gare, punta ovviamente ai 3 punti per blindare il miglior piazzamento in chiave play-out. Lo spettacolo è garantito.

Si torna finalmente al calcio giocato, dopo la paradossale settimana scorsa in cui il Sorrento Calcio non si è presentato al Cerulli per la gara di campionato. Può essere un vantaggio aver riposato, sotto il profilo mentale e fisico, per preparare al meglio il rush finale?

“Il nostro unico vantaggio è che il giudice sportivo ha omologato il 3-0 a tavolino, per cui mettiamo in cascina 3 punti importanti per la lotta salvezza. Quando una squadra dal passato così glorioso arriva a fine campionato senza neanche presentarsi in campo, è una sconfitta per lo sport. Sono profondamente dispiaciuto perché sono di Sorrento ed ho trascorso la maggior parte della mia carriera in maglia rossonera. Ora  sono però l’allenatore del Massa, la mia squadra ha smosso la classifica e siamo pronti e carichi per affrontare la partita di domenica contro la Mariglianese”.   

I risultati dello scorso week-end hanno riaperto scenari importanti. Il pareggio del Castel San Giorgio, con la contemporanea sconfitta del Valdiano a Faiano, ha permesso al Massa Lubrense di compiere un doppio sorpasso. Ora dispone del non trascurabile vantaggio di dipendere soltanto da sé stesso per disputare il play-out in casa.

“Ci troviamo infatti in una posizione di classifica che ci permetterebbe di disputare il play-out al Cerulli, e vincendo le ultime 2 partite ne avremmo l’aritmetica certezza. Il nostro obiettivo è quello ed ovviamente puntiamo a far bottino pieno già contro la Mariglianese. A me non piace guardare a lungo termine, per cui ora nella mia testa c’è soltanto la squadra vesuviana. Domenica sera vedremo quale sarà stato il verdetto del campo, ed inizieremo a pensare all’ultima gara contro il San Tommaso”.  

L’avversario di domenica non va sottovalutato. La Mariglianese, seppur già matematicamente salva e reduce da 2 sconfitte consecutive, avrà voglia di chiudere tra le mura amiche con un risultato positivo dopo l’inatteso ko contro il Sant’Antonio Abate.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“La Mariglianese è una squadra ostica, che è riuscita a conquistare la salvezza per la 4°stagione consecutiva. È guidata da un mister molto esperto, che conosco molto bene per averci giocato diverse volte da avversario ed a cui sono legato da un rapporto di grande stima. Si tratta di una squadra di categoria con calciatori importanti tra i quali Mollo, Biancardi, Loreto, Sacco e Romano. Ci aspetta una gara difficilissima, ma noi ci siamo allenati bene consapevoli di trovarci di fronte una squadra che vorrà fare bella figura nell’ultima uscita davanti al proprio pubblico. Andremo lì con il coltello tra i denti, cercando in tutti i modi di portare a casa l’intera posta in palio”.  

La squadra guidata da Aldo Papa ha raggiunto la salvezza trascinata dalle reti di Sacco e Romano. Un giusto mix di calciatori esperti e giovani di belle speranze, che potrebbe arrivare all’impegno scarico per l’obiettivo già raggiunto.

“Non scopriamo certo noi una squadra come la Mariglianese. Il suo punto di forza è l’organizzazione societaria e tecnica e non a caso, con una gestione accorta ed oculata, ha raggiunto per il 4° anno consecutivo la salvezza senza troppi patemi. Ho parlato con i miei ragazzi mettendoli in guardia, perché servirà il 120% per tornare a Massa Lubrense con i 3 punti”.

La Mariglianese, al Comunale di Brusciano, ha subito tante reti nei secondi 45 minuti di gioco, che hanno portato inevitabilmente a diverse partite sfuggite via in rimonta. Un aspetto che potrebbe tornare utile in preparazione della partita?

“Ogni partita ha una storia a sé. Dovremo però evitare l’approccio di Palma Campania, dove abbiamo regalato un tempo trovandoci subito sotto di due reti. In quell’occasione siamo stati bravi a recuperare il match, ma non possiamo più permetterci partenze ad handicap. Bisognerà scendere subito in campo agguerriti ed essere attenti e concentrati fin dal primo minuto. La solidità è sempre stata il nostro punto di forza e dovremo continuare sulla stessa falsariga anche contro la Mariglianese”.

Con lo stesso spirito che ha portato il Massa Lubrense a raccogliere 9 risultati utili nelle ultime 10 gare, la squadra più giocarsi le sue chance di far bottino pieno anche sul campo delle Mariglianese.

“Finalmente il destino è tutto nelle nostre mani. Dopo una lunga rincorsa siamo riusciti a conquistare una posizione che ci offre la possibilità di giocare la gara secca dei play-out a Massa. Dobbiamo perciò continuare così e conquistare 6 punti nelle ultime 2 gare, e poi avremo due settimane per preparare la partita più importante della stagione. Conquistare la salvezza sarebbe un vero miracolo sportivo: qualcosa di inimmaginabile quando mi sono insediato su questa panchina. Sono stato bravo a far sì che i ragazzi credessero veramente nelle proprie possibilità e potenzialità e poi è stato tutto merito loro. Se affronteremo le restanti partite con lo stesso spirito visto nella quasi totalità della partite disputate sotto la mia gestione, sono certo che ci toglieremo grandi soddisfazioni”.   

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!