Basket, Pol.Sorrento: Vittoria in rimonta contro la Pall.Salerno

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polisportiva logoUna partita delicata, da affrontare in maniera pragmatica, badando al sodo per portare a casa i due punti fondamentali per risollevare una classifica che ora si può guardare con maggiore ottimismo. Fa tutto la Polisportiva che crea e disfa, mostrando le due facce di una formazione che era entrata in campo nervosa e contratta, mentre gli avversari del Jolly Group Pall. Salerno si mostrano fin dalla palla a due decisamente più concentrati e sicuri, consci dell’importanza vitale del match. La formazione costiera rimane sempre in partita, reagisce ma a tratti, e molto spesso non nella maniera giusta, contesta qualche volta di troppo le decisioni arbitrali e si vede addebitati tre falli tecnici ed un’espulsione che simboleggiano il forte nervosismo della truppa guidata da coach Savarese. I primi due quarti vedono gli ospiti salernitani prendere  il largo sia dal punto di vista del gioco che del punteggio, con la Polisportiva che accumula un ritardo anche in doppia cifra, forzando molto sotto il profilo delle scelte offensive e dimostrandosi non molto lucida in difesa. La pausa di metà gara sembra il paracadute perfetto per i costieri che vanno negli spogliatoi per riorganizzare le idee e cercare la soluzione che possa raddrizzare la partita. L’intervallo sembra essere la panacea a tutti i mali della squadra di casa che rientra in campo con un piglio diverso, più decisa, più convinta nelle proprie scelte offensive e più aggressiva in fase difensiva, con uno Sguanci da 20 punti finali che orchestra al meglio le giocate d’attacco della Polisportiva. La Pall.Salerno è presa di sorpresa dal deciso cambio di rotta della formazione di casa e se in un primo momento riesce a rimanere in partita, nell’ultimo quarto soccombe definitivamente facendosi prima recuperare e poi sorpassare da Esposito e Co. Il finale è 77 a 64 con la Polisportiva che mostra di essere un’altra squadra sul proprio campo dove ha sempre mantenuto un livello di prestazioni tale che le ha permesso di portare a casa scalpi importanti in partite anche più difficili. La scalata alla salvezza è ancora lunga, manca un mese di gare ma la Polisportiva sembra essere rinata e pronta a combattere per rimanere anche l’anno prossimo in Promozione.

Polisportiva Sorrento – Jolly Group Pall.Salerno 77-64

Parziali: (13-16,17-20,19-15,18-13).

Polisportiva Sorrento: Sguanci 20, Esposito D 10, Di Maio 0, Gargiulo M 2, Ardia 2, Cascella E 5, Esposito G 15, Parvolo 8, Celentano 0, De Martino 7, Rossi 8.

Jolly Group Pall. Salerno : Nisivoccia 1, Melella 4, Lasala 19, Colangelo 5, Ferrara 0, Sansone M 0, De Martino 0, Gorga 16, Bertolini 0, D’Auria 6, Sansone P 13.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!