Fase finale Juniores: Meta fine della corsa, Positano al 2° turno

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

logo junioresMETA – MARIGLIANESE 0-1

Marcatore: 13′ s.t. Allocca

META (4-4-2): Trofa; D’Auria, Vanacore, Izzo, Borriello; Iovine (dal 37′ s.t. Criscuolo), Porzio (dal 20′ s.t. De Vita), Del Gaudio, Esposito F (dal 20′ s.t. Castellano), Volpe (dal 40′ s.t. Cioffi), Gargiulo (dall’11’ s.t. Testa). A disp: Russo, Criscuolo, Castellano, Rastiello. All: De Gregorio.

MARIGLIANESE (4-3-3): Varone; Esposito S, Piccolo, Graziano, Avviso, (dal 33′ s.t. Trebbi), Rea, Massimo (dal 46′ s.t. Santaniello), Iazzetta; Coppola (dal 22′ s.t. Ambrosino), Allocca, Marta. A disp: Miele, Cervo, Napolitano, Lumiero. All: Nardone.

Arbitro: Francesco Bottone di Nocera Inferiore

Note: ammoniti: Volpe (ME), Borriello (ME), Rea (MA), Testa (ME); calci d’angolo: 3-5; recuperi: 1′ primo tempo, 6′ secondo tempo; presenti circa 100 spettatori.

Finisce al primo turno della fase finale la splendida cavalcata della Juniores dell’U.S. Meta. La Mariglianese, squadra quadrata rinforzata da alcuni elementi della prima squadra, approfitta della scarsa vena dei metesi sotto porta ed esce dal “Cerulli” di Massa Lubrense con il pass per accedere al secondo turno. Dopo una fase iniziale di stallo, la partita si accende al 16′ quando la Mariglianese si rende pericolosa con Allocca, il migliore dei suoi, che dopo uno slalom tra due avversari entra in area da sinistra e conclude di poco alto sull’uscita bassa di Trofa. Sul capovolgimento di fronte è il metese Volpe ad avere una ghiottissima occasione per portare in vantaggio i suoi, ma la sciupa calciando a tu per tu con Varone in uscita disperata. Al 19′ è ancora Allocca a mettere i brividi alla difesa costiera, ma il tiro dal limite dell’attaccante napoletano termina di un soffio a lato. Dopo una fase di equilibrio, il Meta accelera in chiusura di tempo: al 40′ gli uomini di De Gregorio confezionano un’altra palla gol sull’asse Borriello-Iovine-Volpe, ma l’attaccante di casa trova sulla sua strada un superbo Varone a strozzargli in gola l’urlo del gol, grazie ad una splendida parata con il piede di richiamo sul tentativo ad incrociare dal dischetto del rigore del classe 1998 metese. Tre minuti più tardi è Gargiulo a provare il colpo ad effetto, ma il suo campanile dalla distanza accarezza l’incrocio e si adagia sul fondo. Nella ripresa parte meglio il Meta, ma al 10′ Varone è attento sulla conclusione dal limite di Volpe e mette in angolo. Al 13′ arriva però inaspettato il pareggio degli ospiti: su un pallone vagante proveniente dalle retrovie, Allocca s’infila tra le maglie della colpevolmente immobile difesa metese ed a tu per tu con Trofa sigla lo 0-1 con una traiettoria beffarda. La reazione del Meta è inizialmente sconclusionata e poco incisiva: l’unico spunto è infatti quello di Testa che al quarto d’ora impegna Varone dalla distanza. Alla mezz’ora la palla del pari arriva invece sui piedi di De Vita, innescato in piena area di rigore da un ottimo lancio di D’Auria: la scarsa lucidità sotto porta continua però a punire il Meta, con il classe 1998 che stoppa di petto e di prima intenzione calcia sul piede di Varone. Nel finale l’assalto dei biancoazzurri non produce altri problemi alla Mariglianese che al triplice fischio può festeggiare l’accesso al secondo turno.

SAN VITO POSITANO – MONDRAGONE 3-0

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Marcatori: 3’ Pugliese, 13’ p.t D’Alesio; 44’ s.t. Tirelli

SAN VITO POSITANO (4-5-1): Longo; Coda, Vanacore, De Filippo, Donnarumma; Pisani (dal 46’ s.t. Barba), D’Alesio (dal 45’ s.t. Gargiulo), Cafiero, Iannucci (dal 43’ s.t. Maresca), Riso (dal 37 s.t. Tirelli); Pugliese (dal 22’ s.t. Latino). A disp: Russo, Palumbo. All: Guarracino.

MONDRAGONE (4-4-2): Villano; Capone, Di Ponio, Verrengia, Rota S (dal 13’ s.t. Rota G); Taglialatela E, Di Rienzo, Piazza (dal 36’ s.t. Campoli) , Taglialatela F (dal 1’ s.t. Li Petri), Fusco, Pagnani. A disp: Ciccarelli, Cennami, Perlongano. All: Trano.

Arbitro: Francesco Aiello di Castellammare di Stabia

Note:  ammoniti: Piazza (M), Rota (M); calci d’angolo: 7-2; recuperi: 1’ primo tempo, 3’ secondo tempo; presenti 100 circa spettatori.

Prosegue il momento positivo per la formazione juniores del San Vito Positano, che travolge i pari età del Mondragone e stacca il pass per accedere alla seconda fase del campionato regionale juniores.

Inizio scoppiettante per i padroni di casa che dopo soli tre minuti si portano avanti con la rete di Pugliese su azione d’angolo. Al 10’  ancora l’autore della prima marcatura sfiora la doppietta: Iannucci ruba palla a Rota, cross dalla destra per Pugliese che spara alle stelle. Al 13’ arriva il raddoppio dei giallo rossi sugli sviluppo di un calcio di  punizione dai venticinque metri: Riso scodella al centro, tacco acrobatico di D’Alesio che insacca la sfera nell’angolo destro della porta spiazzando il portiere avversario.

La ripresa è sempre di  marca giallorossa, con i ragazzi allenati da Antonio Guarracino che creano molto ma sprecano tanto allo stesso tempo. Al 27’ arriva il primo squillo del Mondragone: punizione dalla sinistra di Capone, Longo in uscita tenta di bloccare la sfera che gli sfugge però dalle mani, Fusco è attento e cerca la rete del 2-1, ma deve fare i conti con Vanacore che salva sulla linea. Al 44’ il tris defintivo è servito da Tirelli che approfitta di un errato rinvio del portiere e partecipa alla festa giallorossa.

Nel prossimo turno, previsto per giovedì 7 aprile alle ore 16.00, il Positano sarà atteso dalla sfida in casa della Vigor Castellabbate, che nel primo turno ha avuto la meglio della Virtus Avellino con il risultato di 3-2.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!