Verso Piano – Barrese, Starace: “Tifosi, domenica abbiamo bisogno di voi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Benito Starace, dg del Piano Pizzeria Lucia

Benito Starace, dg del Piano Pizzeria Lucia

Anno di cambiamenti, di nuove sfide, in una categoria tutta nuova. Dopo vent’anni circa per il Piano si è ritornati in prima categoria. Un campionato difficile, per gli standard e le abitudini avute sin ora. Ma nulla di tutto ciò ha frenato gli animi infuocati degli undici di mister Iannone e Maresca. Partenza sprint ma altalenante, sin ad arrivare tra i piani bassi della classifica, al giro di boa. Ma nulla è ancora perduto. Il campionato è ancora aperto e tutto può succedere. L’obiettivo, è infatti, la salvezza. Per poterlo centrare, sarà fondamentale l’entrata in campo del dodicesimo canarino. “Da soli non andremo mai da nessuna parte, da soli non otterremo punti, abbiamo bisogno di voi, abbiamo bisogno della nostra Curva, quella Curva che ci potrebbe condurre alla vittoria con il suo immenso sostegno”. Questo un frammento della lettera, diffusa, ieri dal dg Benito Starace, indirizzata ai propri sostenitori per invogliare e sollecitare la partecipazione, vitale, in queste ultime importantissime sfide della loro amata curva.

Di seguito, il testo integrale.

Carissimi Amici,
Vi sembrerà banale e forse anche noioso, leggere questa mia breve lettera. Ho deciso di scrivervi perché adesso abbiamo bisogno di Voi, abbiamo bisogno dei nostri tifosi, della Curva Ovest, della nostra gente! Mi ricordo con emozione degli spettatori nel derby contro l’Evergreen Sant’Agnello, mi ricordo con emozione la mitica Curva Ovest, che vedeva molti ragazzi carottesi sostenere il nostro sodalizio. Quest’anno, la Società, anche per voi ha deciso di fare un ulteriore sacrificio, iscrivendo la prima squadra al campionato di Prima Categoria Regionale, non l’abbiamo fatto solo per noi, ma anche per la Città. Adesso, per chi non lo sapesse, ricopriamo la terzultima posizione, a quota sedici punti, a pari merito con la quartultima l’Atletico Poggiomarino, domenica, ore 15:00, al “Cerulli” di Massa Lubrense, affronteremo la quintultima, ovvero, la Barrese FC, questa partita rappresenta per noi un bivio cruciale per la salvezza. Da soli non andremo mai da nessuna parte, da soli non otterremo punti, abbiamo bisogno di Voi, abbiamo bisogno di pubblico, o meglio, abbiamo bisogno della nostra Curva, quella Curva che ci potrebbe condurre alla vittoria con il suo immenso sostegno! Mi appello, ancora una volta, al Vostro grande entusiasmo e alla Vostra vicinanza nei momenti difficili come questo.Concludo con una frase di Eduardo Galeano e cito: <<Raramente il tifoso dice: “Oggi gioca la mia squadra”, ma “Oggi giochiamo”. E sa bene, questo giocatore numero dodici, che è lui a soffiare i venti del fervore che spingono il pallone quando dorme, e gli altri undici giocatori sanno bene che giocare senza tifosi è come ballare senza musica.>>Vi aspetto per credere con Voi nella salvezza, Forza Piano!”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!