Fc Sorrento – Us Scfatese: I top ed i flop di giornata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Un pendolino per tutta la gara Ronaldo Vanin (foto Pollio)

Un pendolino per tutta la gara Ronaldo Vanin (foto Pollio)

È un 3-1 maturato con tanta volontà, applicazione e il classico gol nei primi 20minuti. Il Football Club Sorrento senza Scarpa, tenuto a riposo, rispolvera Gargiulo e Vitale.
In mezzo almeno tre chance per chiudere anzitempo la gara.

Top:
Gargiulo: Scarpa va in panchina a rifiatare e lui si fa trovare pronto. È l’occasione e non la fallisce. Si sacrifica un sacco sulla corsia di appartenenza, ma trova anche la lucidità per metterci lo zampino. È la sua giornata, perché la fortuna lo bacia in occasione della prima, rimpallo vinto, e della seconda marcatura, sfera prima sulla traversa che resta nelle sue vicinanze.

Vanin: Sembrava potesse essere la sua giornata, ma manca il gol. Brucia l’erbetta sulla destra andando in sovrapposizione almeno una decina di volte in una sola frazione. Dal suo piede parte l’assist che Vitale trasforma nella pentola fiabesca.

Temponi: Si diventa ripetitivi nel tessere le lodi del numero otto. Quando manca si sente. Copre, aiuta, riparte. Sbaglia un solo pallone, Ferrentino trova il tempo, ma non la precisione.

Flop:
La supponenza: Andare avanti di due reti e pensare che il più sia fatto è un neo sul quale Ferraro dovrà lavorare. Quando si lasciano agli avversari altre due occasioni e si becca gol nel secondo tiro in porta il campanello deve suonare.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!