Verso Massa Lubrense – Faiano | Carmine Turco: “A Massa sarà dura. Dopo il cambio tecnico hanno trovato anima e quadratura tattica”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

turco_p8-300x199
L’ottimo pareggio sul campo della capolista è già archiviato, ed il Massa Lubrense prepara la delicatissima sfida contro il Faiano dove sarà di fondamentale importanza conquistare l’intera posta in palio. Non sarà facile perchè sulla panchina biancoverde siede un tecnico esperto e preparato come Carmine Turco, tra i principali artefici del miracolo Faiano ed in grado di rendere la vita difficile a tutte le big del girone. I nerazzurri cercheranno di approfittare del momento difficile della squadra ospite lontano dal XXIII Giugno 1978, dove ha conquistato soltanto 8 punti in 10 gare.

Il Faiano è una realtà che si sta consolidando in Eccellenza. Promossa nel 2013, ha collezionato 2 sesti posti negli ultimi 2 campionati ed anche quest’anno sta disputando un ottimo campionato. Dopo 20 giornate i biancoverdi sono all’8° posto con 27 punti, +8 sulla zona play-out. Quali i segreti di una squadra che vuol continuare a sorprendere?

“Uno dei punti di forza del Faiano è sicuramente una programmazione oculata e lungimirante. Ho la fortuna di avere dirigenti come Pappalardo e Bracco, che non si trovano facilmente nel calcio di oggi. Sono persone che ti permettono di pianificare la stagione in un certo modo fin dall’estate, senza spese folli in quanto il Faiano è una piccola società che non può permettersi budget enormi. Sono dirigenti che sanno stare al proprio posto senza intromettersi nella gestione tecnica, con il pollese Mario Bracco che rappresenta la forza economica del club. Avere la possibilità, seppur nei limiti imposti dal bilancio, di poter scegliere già da agosto una rosa sulla quale puntare, non è una cosa da poco e probabilmente è alla base dei successi del Faiano”.       

Squadra solida e compatta, che soprattutto tra le mura amiche ha messo in difficoltà tutti. Fermate sul pari Fc Sorrento ed Ebolitana, mentre il Città di Nocera è riuscita a passare soltanto nei minuti finali.

“Con il Città di Nocera è stata una partita davvero rocambolesca che mi ha fatto davvero male per come è finita. Giocammo, se non meglio, quantomeno alla pari con i molossi creando maggiori occasioni da gol. Subimmo il 2-1 su un calcio d’angolo inventato dalla terna arbitrale, in una situazione in cui eravamo 10 contro 3 a dimostrazione che il Città di Nocera aveva addirittura rinunciato ad attaccare con tutti i suoi effettivi. Purtroppo il calcio in alcune occasioni sa essere davvero strano. In casa stiamo riuscendo a fare ottimi risultati, ed il rammarico è per diverse gare in trasferta, dove pur rispondendo bene dal punto di vista caratteriale abbiamo pagato secondi tempi al di sotto delle nostre possibilità”.

Quasi la metà (7) dei 18 gol incassati in trasferta sono giunti nel primo quarto d’ora del secondo tempo. È mancato forse un pizzico di concentrazione al rientro dopo l’intervallo per avere qualche punto in più in classifica?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Sicuramente, ed è un aspetto che abbiamo analizzato spesso. Abbiamo però sofferto anche l’impossibilità si disporre di tutti gli effettivi nel corso della stagione. Mi riferisco alle lunghe assenze per infortunio di Grieco, Nunziata o dell’under Ruggiero. In una rosa come la nostra fatta da un mix di 8/9 over e tanti giovani, se viene a mancare qualcuno si fa tanta fatica”.

Dopo l’ottima prestazione allo Stadio Italia, dove con una strategia basata su una difesa altissima per togliere la possibilità all’attacco del Fc Sorrento di esaltarsi negli spazi, l’inatteso pari casalingo contro il fanalino di coda Sorrento Calcio. Forse un calo di tensione alle base di tale stop?

“Difesa alta e fuorigioco è uno dei tratti distintivi della nostra filosofia di gioco, per cui non è stato uno snaturarsi per affrontare il Fc Sorrento. È un aspetto tattico che abbiamo perfezionato quest’anno, potendo disporre di un calciatore esperto come Calabrese in grado di guidare l’intero reparto. Ciò ci permette di stare meglio in campo, giocare più alti e creare maggiori occasioni da gol. Ho analizzato con la squadra il match disputato contro il Sorrento Calcio e onestamente la prestazione, dal punto di vista tecnico, non mi è dispiaciuta. Abbiamo creato almeno 7/8 occasioni da gol clamorose che non siamo riusciti a concretizzare, mentre Napoletano ha trovato il classico gol della domenica da 35 metri. Dopo aver subito il pari non siamo più riusciti a ragionare, ci siamo buttati con troppo poca lucidità all’arrembaggio e ciò non ci ha favorito nel raggiungere il risultato pieno”.

All’andata fu 3-0 per il Faiano. Da allora il Massa è cambiato tanto ed il nuovo mister ha reso la difesa nerazzurra un reparto solidissimo, come dimostra lo 0-0 ottenuto domenica sul campo della capolista. Che partita si aspetta sabato pomeriggio al Cerulli?

“La squadra costiera, dopo aver cambiato allenatore, ha trovato un’anima diversa ed una quadratura tattica importante. Ho visto diverse immagini ed anche alcune partite dal vivo e posso dire che si tratta di una compagine con riferimenti ben precisi in fase offensiva, due difensori centrali come Esposito e Di Donna che in Eccellenza fanno la differenza, ed un terzino sinistro come Breglia che spinge tanto e bene. È andato via qualche calciatore di esperienza sostituito da giovani che seguono maggiormente l’allenatore, e non a caso Giulio Russo è il primo riferimento negli abbracci ogniqualvolta la squadra fa gol. Si è creato maggiore amalgama e compattezza, e noi stiamo lavorando tanto per preparare una partita che per noi potrebbe essere molto importante”.

Dopo aver incontrato Fc Sorrento e Città di Nocera già in 4 occasioni, quale il suo parere sulla vittoria del campionato?

“Ho visto una netta differenza tra Fc Sorrento e Città di Nocera. I costieri hanno grandissimi mezzi tecnici ma mostrano maggiore spocchia e qualche difficoltà a calarsi nella categoria, a differenza dei molossi che probabilmente presentano minore qualità nel complesso ma maggiore esperienza e più calciatori abituati a disputare questa categoria, come Marcucci e Carotenuto. Per fare un esempio, il Città di Nocera è venuto a Faiano mettendosi dietro, lavorando bene in fase difensiva ed aspettando il momento opportuno per colpire e farci male. Cosa che non ha mai fatto il Fc Sorrento, che ha affrontato il match in maniera più spregiudicata. In questa categoria ci sono tanti campi brutti, in terra, dove l’umiltà può essere più determinante della tecnica”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!