Speciale derby – I presidenti – Qui Massa Lubrense, De Gregorio: “Non abbiamo nulla da perdere, la pressione è sulle spalle dei rossoneri”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

De Gregorio Raffaele
Inizia il viaggio di avvicinamento al derby della Penisola, che domenica pomeriggio vedrà opposto il Fc Sorrento al Massa Lubrense. Si parte dai presidenti e, nella città dell’olio, analizziamo il match con Raffaele De Gregorio.

Il Massa viaggia alla media di 1 punto a partita e contro il Sant’Antonio Abate ha concluso la 5° partita su 10 della gestione Russo mantenendo la porta inviolata: aspetto di non poco conto per una squadra che lotta per la salvezza. Nonostante ciò, pur avendo espresso un miglior calcio, esce con 1 solo punto dai 2 scontri diretti contro Castel San Giorgio e Sant’Antonio Abate. Cosa sta mancando alla squadra per fare il definitivo salto di qualità?

“A mio parere stiamo peccando di cinismo, in quanto non riusciamo a concretizzare le tante occasioni che creiamo nel corso dei 90 minuti. Nelle ultime 2 partite contro Castel San Giorgio e Sant’Antonio Abate mi aspettavo di portare a casa almeno 4 punti ed invece abbiamo raccolto molto meno di quanto seminato. Incredibile la trasferta a Castel San Giorgio, dove pur avendo dominato il match per 80 minuti e rischiato più volte di dare il colpo del ko già nel primo tempo, siamo usciti immeritatamente sconfitti in rimonta. Forse i ragazzi stanno pagando psicologicamente la pressione di una classifica infelice che impone di far bottino pieno in ogni partita”.

Dopo 4 giornate, il Massa ha già conquistato gli stessi punti dell’intero girone di andata. Restano 11 finali nelle quali dare il tutto per tutto a prescindere dall’avversario. Domenica si farà visita alla capolista Fc Sorrento: sulla carta una gara impossibile alla quale si deve arrivare con quella sana incoscienza di chi non ha nulla da perdere.

“È esattamente quello che ho raccomandato ai calciatori. La pressione è tutta sulle spalle del Fc Sorrento che ha assoluta necessità di vincere per mantenere il primato sul Città di Nocera. Se riuscissimo a chiudere il primo tempo sul risultato di 0-0, potremmo minare le loro certezze e, chissà, strappare un risultato positivo. Io sono sempre fiducioso e ricordo uno simile scontro testa-coda risalente a molti anni fa, esattamente al nostro primo anno in Promozione. Anche in quell’occasione avevamo 10 punti a 10 giornate dalla fine, affrontammo la prima in classifica ottenendo una preziosissima vittoria per 1-0. Fu un’annata che si concluse in maniera positiva per il Massa, che riuscì a conquistare la salvezza con una giornata di anticipo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Se potesse scegliere, quale calciatore toglierebbe alla squadra allenata da Giovanni Ferraro?

“Onestamente il giudice sportivo è stato quanto mai provvidenziale in questo senso. Avrei tolto al Fc Sorrento Alfonso Gargiulo, che oltre a essere un ottimo calciatore è originario di Massa Lubrense e ci avrebbe tenuto in modo particolare a fare bella figura nel derby. Per fortuna, mancherà in quanto squalificato”.

Parlare di arbitri a volte può sembrare un alibi. Al di là delle occasioni sprecate, le immagini hanno evidenziato due errori molto evidenti della terna arbitrale. Ambrosio fermato per fuorigioco in ripartenza, non solo era partito dietro il difensore abatese ma addirittura dalla propria metà campo. Arcobelli, in occasione dell’inzuccata vincente, era tenuto in gioco da un calciatore che era salito male sulla sinistra. Qual è la posizione della società in merito?

“Anche gli arbitri, così come i calciatori, possono sbagliare. Credo che i loro errori avvengano in buona fede, anche se da inizio stagione il nostro bilancio con le giacchette nere è molto negativo con tanti episodi a nostro sfavore. Non sono però abituato a parlare dei direttori di gara perché bisogna vincere le partite sul rettangolo verde”.

Dopo il Fc Sorrento, doppietta in casa contro Faiano ed Ebolitana dove non si potrà fallire.

“L’obiettivo sarà quello di fare 6 punti per guadagnare fiducia ed avvicinarci ad una posizione di classifica che ci permetta di disputare almeno il play-out nel nostro stadio. Poi, partita dopo partita, vedremo se sarà possibile alzare ulteriormente l’asticella. Credo inoltre che entro la fine del campionato il mister Giulio Russo potrà tornare in campo e dare il proprio contributo nel momento topico della stagione”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!