Si ferma a 18mesi l’imbattibilità dell’Atletico

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

attletico squadraPerde quando si attendeva la reazione l’Atletico Sorrento, vince e consolida la sua posizione in classifica la Turris Octava.
E’ un 3-6 che rende merito ai corallini usciti fuori alla distanza.
La truppa di Letizia viene fuori alla distanza quando tra infortuni, espulsioni i costieri calano.
Un calo sotto l’aspetto della presenza. La testa vola verso altri lidi e Marino e soci rientrano, pareggiano e volano in graduatoria.
La partenza degli ospiti è da horror.
In poco meno di 15minuti un doppio De Vivo e Giuseppe Maresca scavano il solco.
Un solco che scuote i bianco rossi. Ospiti che prendono campo, crescono, mentre in contropiede Inserra e Cuccaro non la chiudono.
Mazzarella fa 3-1 sottomisura, mentre Gargiulo sforna parate.
Nel momento cruciale, il recupero, De Vivo si becca una stupida seconda ammonizione e va negli spogliatoi.
L’Atletico regge nella ripresa per 80secondi l’uomo in meno, ma quando sbaglia viene punito.
Capitan Marino accorcia e nell’arco di 5minuti il pari è cosa fatta. La griffa Ballarano.
Fatto il 3-3, senza la mente del numero cinque, i bianco azzurri vanno in debito di idee. Dai rischi corsi, al contropiede non concretizzato si arriva al 3-4 di Mennella.
L’opera di frantumazione dei 18mesi di imbattibilità apre al ritorno al gol di Volpe per il doppio vantaggio, mentre i costieri si infrangono nella ricerca del sesto fallo.
Iorio a cinque dalla fine cala il sipario quando supera Gargiulo per il 3-6.
Capitan Inserra prova il risveglio, dribbling e palla sulla traversa.

Atletico Sorrento – Turris Octava 3-6
Atletico Sorrento: Gargiulo S., Cuccaro, De Vivo, Bagnulo, Inserra, Maresca G., Maresca R., Egro, Gargiulo M., Persico, Ferraiuolo, Vinaccia. All.: Russo.
Turris Octava: Amoruso, De Pascale, Iorio, Mazzarella, Ballarano, Volpe, Marino, Magliulo, Carpentieri, Mennella, Scarfogliero, Linguella. All.: Letizia
Marcatori: 2 De Vivo (S), Maresca G. (S), Mazzarella (T), Marino (T), Ballarano (T), Mennella (T), Volpe (T), Iorio (T).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!