Verso Sant’Antonio Abate – Fc Sorrento, Serrapica:”Avanti compatti e decisi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Le dichiarazioni di Serrapica in vista della prossima trasferta (foto Penna)

Le dichiarazioni di Serrapica in vista della prossima trasferta (foto Penna)

Domenica si è confermato ad ottimi livelli. Mente e corsa della mediana Serrapica si è calato nella parte del centrocampista tuttofare per il bene della squadra.
“Mi sono semplicemente fatto trovare pronto”, ammette, “sono contento di far parte di questo progetto e farò di tutto per portare al successo questi colori”.
Nella domenica in cui va a segno il solo Vitale, il Football Club mette a referto una mole ingente di occasioni non sfruttate.
“Abbiamo tenuto aperta una gara che dovevamo chiudere prima”, spiega il rosso centrocampista, “Solo una questione di gol sbagliati, ma va bene anche così. L’importante è che i miei compagni siano pronti, perché hanno sempre fatto bene”.
Una partita, la seconda di campionato, dove la difesa è stata in grado di offrire una sola palla gol all’avversario, mettere la museruola a Tortora e consentire a Santaniello di trascorrere un pomeriggio tranquillo.
“Siamo stati compatti e precisi in ogni chiusura evitando che il Castel San Giorgio potesse diventare pericoloso, soprattutto nel finale quando potevamo abbassarci ed invece l’abbiamo chiusa”.
Il testa a testa con il Città di Nocera continua. Rossonero contro rossonero per il trono del girone B di Eccellenza.
Serrapica in silenzio e con tanto lavoro è riuscito ad arrivare alla maglia da titolare, ma sa bene che potrebbe anche essergli sfilata da un compagno.
“E’ quello che può accadere in una rosa come la nostra” ammette, “Ci sono tanti doppioni, perché un campionato lo si vince anche con una grande squadra”.
Grande squadra, grandi giocatori, ma soprattutto elementi che “vogliono arrivare al successo finale, questo per me è il segreto del successo” snocciola emozioni il centrocampista, “In una rosa simile ci sta di non giocare, ma si deve lavorare solo per mettere in difficoltà l’allenatore”.
Parole saggie di chi ha voluto far parte della rosa, si è messo al lavoro partendo con una collina da scalare e che ha raggiunto il primo step: la maglia da titolare.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!