Verso Mariglianese – Positano, Porzio: “Ho due obiettivi: la doppia cifra e far continuare a parlare di noi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ciro Porzio (foto Fusco)

Ciro Porzio (foto Fusco)

E’ tra i protagonisti principali dell’entusiasmante cavalcata che ha portato il San Vito Positano a giocarsi, da matricola della categoria, l’accesso ai play – off con squadre più blasonate e dal potenziale tecnico sicuramente maggiore. Una prima parte di stagione, sia sotto il profilo individuale che collettivo, assolutamente da incorniciare per il centrocampista vicano Ciro Porzio, beniamino del pubblico e trascinatore  con gol dal peso specifico importante, che hanno permesso alla compagine costiera di assestarsi nei piani alti della classifica, rappresentando di gran lunga la sorpresa in positivo del girone B di Eccellenza. A meno di ventiquattr’ore dall’ostica sfida alla Mariglianese, ecco il pensiero del numero dieci giallorosso.

Nonostante le avverse condizioni meteo che hanno reso quasi impraticabile il terreno di gioco, grazie ad un tuo gol in comproprietà con Fiorentino il Positano è ritornato alla vittoria tra le mura amiche del “De Sica” dopo le due sconfitte consecutive contro Città di Nocera e Palmese. Tre punti preziosi, che danno morale e la giusta carica in vista di un girone di ritorno che si prospetta ancora più complicato di quello di andata.

“Domenica era di vitale importante mettere i tre punti nella nostra casina. Dopo la sconfitta immeritata contro la Palmese, causata da degli errori sia nostri che arbitrali, tornare alla vittoria era l’unica cosa che realmente contava e firmarla con l’ottavo gol personale raddoppia la gioia e la soddisfazione. Arrivare a questo punto della stagione con un bottino così cospicuo di gol, quando nella scorsa il mio score era fermo a quattro realizzazioni, mi rende sicuramente molto orgoglioso ma non mi rende assolutamente appagato: l’obiettivo che mi sono prefissato è infatti quello di arrivare il prima possibile in doppia cifra, in modo tale da dare un ulteriore contributo alla splendida stagione di tutto il collettivo, cui continuerò ad assicurare il mio supporto ed un impegno incondizionato”.

Domani sarà la volta della Mariglianese. Gli uomini di Aldo Papa sono tra le squadre più in forma del raggruppamento e sul loro campo sono riusciri a fermare anche la capolista FC Sorrento. Quali armi deve contrapporre il San Vito Positano per uscire indenne dal “Comunale” di Brusciano?

“La Mariglianese è tra le squadre più dure da affrontare di tutto il girone. Per di più avranno sicuramente voglia di fare bene e di migliorare la loro posizione in classifica come hanno dato modo di intendere durante l’ultima sessione di mercato. Dal canto nostro, dovremmo scendere in campo con spirito di sacrificio e tanta umiltà: queste devono essere le nostre armi, che sin dall’inizio abbiamo applicato in tutti i campi senza mai sottovalutare nessuno. Domani purtroppo scenderemo in campo senza il nostro capitano Cappiello, che dovrà scontare una giornata di squalifica: al di là dell’aspetto tattico, Antonio rappresenta un amico prima e poi un compagno di squadra. Per questo, spero che questa coppia continui ancora a far parte di questo progetto per tanto tempo, insieme a tutto il resto di questo splendido gruppo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!