Progetto Ciclismo Sorrentino – Galano:”Pronti e carichi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

progetto ciclismo sorrentinoÈ iniziata ufficialmente pochi giorni fa la nuova avventura del Progetto Ciclismo Sorrentino.
La compagine del presidente Galano si è presentata a sponsor e tifosi con un look tutto nuovo.
Non solo nuove maglie, ma anche nuove bici.
L’obiettivo dichiarato è che la categoria Juniores possa riservare le stesse soddisfazioni del 2015.
“E rieccoci anche quest’anno, pronti a questa nuova avventura, sempre più carichi”.
Sono queste le prime parole del presidente del club Fabio Galano.
L’imprenditore ha seguito passo dopo passo la crescita di tutti i ragazzi. Dalle categorie giovanili a quella Juniores.
Un lavoro certosino fianco a fianco con il direttore sportivo Giovanni Picardi.
L’Asd Progetto Ciclismo Sorrentino dopo aver ricevuto dalle mani del commissario tecnico della Nazionale maggiore, Davide Cassani, il riconoscimento del  Trofeo Leggiero come primo club del Meridione, e quarto assoluto a livello Nazionale per i risultati conseguiti nella categoria Allievi va oltre.
“Abbiamo rafforzato ancora di più la squadra per quest’anno”, spiega Galano, “Il 2015 è stato davvero ottimo anche se potevamo fare ancora meglio”.
Un insaziabile numero uno per il club che per la nuova stagione indosserà le divise arancio grigie, bici in tinta della ditta Basso per “Competere al meglio nelle gare più importanti”.
Dichiarazioni dolci ed amorevoli anche se nel 2016 si girerà l’Italia.
“E’ vero abbiamo fatto un balzo deciso in avanti. Ci confronteremo nelle gare più importanti a livello nazionale”.
Non ci sono solo le corse nazionali, ma il target ben fisso nella mente del presidente è la regione della Lunigiana divisa tra Toscana e Liguria.
“I ragazzi lo sanno i risultati potrebbero portare qualcuno a correre anche la corsa a tappe internazionale della Lunigiana”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!