Verso Castel San Giorgio – Massa Lubrense | Raffaele Del Sorbo: “Domenica contro il Massa ci giochiamo una bella fetta di salvezza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

del sorboSiamo appena a fine gennaio, ma il calendario offre già uno snodo cruciale. Il Massa ha iniziato il girone di ritorno a ritmo sostenuto, con 4 punti conquistati nelle ultime 2 gare contro Scafatese 1922 e Valdiano. In questo modo i nerazzurri hanno rosicchiato 3 punti al Castel Giorgio e alla vigilia dello scontro diretto le lunghezze di distanza sono appena 2, con la concreta possibilità di mettere la freccia e sorpassare la compagine guidata da Raffaele Del Sorbo. La partita promette agonismo ed intensità. Il Castel San Giorgio viene da 2 vittorie e 2 pari conquistati nelle ultime 4 gare giocate tra le mura amiche, mentre la squadra di Giulio Russo è insieme al S. Antonio Abate quella con il miglior rendimento esterno in zona play-out. Per entrambe, una vittoria sarebbe di vitale importanza per affrontare con il morale a mille le prossime gare ed è proprio così che vede il match il mister del Castel San Giorgio Raffaele Del Sorbo.

Partiamo dalla gara contro il Fc Sorrento. La sua squadra ha giocato a testa alta, creando un’occasione importante con Squitieri ad inizio partita e restando comunque attaccata al match fino alla fine. Che indicazioni ha potuto trarre da tale partita?

“A noi interessava soprattutto la prestazione, poi nelle prossime partite speriamo di raccogliere qualcosa in più perché la classifica non rispecchia il gioco espresso dalla nostra squadra. Nel girone di ritorno dovremo fare molti più punti: il campionato è ancora lungo”.

Contro il Massa Lubrense una sfida fondamentale in chiave salvezza. Rivitalizzata dalla cura Giulio Russo, arriva una squadra in salute reduce da 4 punti nelle ultime 2 gare grazie ai quali si è posizionata a soli 2 punti dal Castel San Giorgio.

“Il Massa, pur avendo perso Lauro finito a Pontecagnano, si è rinforzato con l’innesto di 4/5 calciatori acquistati durante il mercato invernale. Ogni gara fa storia a sé, ma è inutile negare che domenica ci giochiamo già una bella fetta di salvezza. Il discorso sulla salvezza diretta è ancora apertissimo con Scafatese 1922, Sant’Antonio Abate, Valdiano, noi e lo stesso Massa Lubrense racchiusi soltanto in 10 punti e tutto può succedere. Inoltre il calendario mette in programma ogni settimana uno scontro diretto: domenica Castel San Giorgio-Massa, la settimana prossima Massa-Sant’Antonio Abate e la classifica può mutare in un lampo. Per noi la cosa importante è iniziare a far punti, soprattutto davanti al nostro pubblico”.

Per il Massa è questo il momento della verità. Dopo aver battuto il Valdiano, altri due scontri diretti in successione contro Castel San Giorgio e S. Antonio Abate. Che partita si aspetta e quale sarà la chiave tattica del match?

“Mi aspetto una gara combattuta, perché in palio ci sono 3 punti di fondamentale importanza in chiave salvezza. Sicuramente metteremo in campo fame, cattiveria agonistica e voglia di dimostrare che non meritiamo una classifica che ci vede soltanto a 12 punti. Contro il Massa è una partita per noi alla portata e non neghiamo che vincere ci darebbe  fiducia e morale per affrontare le prossime sfide, che ci vedranno affrontare soprattutto in trasferta gare durissime contro Ebolitana, Montesarchio e Città di Nocera”.

Il Castel San Giorgio sta costruendo la propria salvezza al Domenico Sessa. Dopo una partenza lenta, 2 vittorie e 2 pari nelle ultime 4 gare, scontri diretti in cui era fondamentale far risultato. Una delle caratteristiche della sua squadra è la voglia di non mollare mai, come dimostrano la rimonta al Valdiano in un finale da infarto ed il pari con il Sant’Antonio Abate a pochi minuti dal triplice fischio finale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Faccio mio un detto secondo il quale chi molla sarà mollato. La voglia di lottare dev’essere alla base delle nostre prestazioni, altrimenti ci autocondanniamo a disputare i play-out. La salvezza diretta dista soltanto 7 punti, e dopo aver giocato 2 settimane fa contro il Sant’Antonio Abate (quintultimo) posso dire che non sono molto lontani da noi sul piano dell’organico e del gioco. In 10 uomini, siamo riusciti ad ottenere un importante pareggio per 2-2. Dobbiamo continuare con questo tipo di prestazioni, magari con l’aiuto di un pizzico di fortuna in più. Se riusciremo ad essere più spietati sotto porta e più concentrati singolarmente nella fase difensiva, credo che potremo dire la nostra da qui a fine stagione. Sarà fondamentale anche giocarci il girone di ritorno con l’organico a pieno regime, evitando ingenuità che ci son costate diverse partite finite in 10 o addirittura in 9. Questo non dovrà più accadere”.

A Massa Lubrense il Castel San Giorgio si impose per 2-1 con una doppietta di Porzio che rimontò l’iniziale vantaggio di Lauro. Partita molto equilibrata decisa da un gol sugli sviluppi di un calcio piazzato in pieno recupero. Probabile che l’equilibrio e la tensione regneranno anche nel match di ritorno.

“Sicuramente entrambe le squadre sanno l’importanza che riveste la sfida per rilanciarsi. Credo che vedremo una partita dal livello agonistico altissimo. Saranno fondamentali i primi 15-20 minuti, nei quali dovremo riuscire ad imporre il nostro gioco incanalando il match nei binari giusti, altrimenti sappiamo che sul piano fisico il Massa Lubrense è una squadra che può metterci in difficoltà”.

Qual è la situazione infortuni? C’è la possibilità di vedere qualche recupero in vista della sfida di domenica?

“Porzio è recuperato, mentre su Lucarelli c’è un punto interrogativo con le ultime riserve che saranno sciolte soltanto nelle ultime ore. Recuperiamo gli squalificati Paragallo e Starita E., per cui tranne il sanzionato Desiderio dovrebbero essere tutti disponibili”.

La classifica è molto corta, e con 13 gare ancora da disputare la salvezza diretta è a un tiro di schioppo. Sarà una corsa lunga e avvincente fino alla fine.

“Dopo che il Massa Lubrense ha battuto il Valdiano, sono ancora più convinto che sarà così perché si è accorciato il gap tra penultima e quintultima, fondamentale affinché si disputino i play-out. Tra i 3 punti in palio in ogni gara ed i tanti scontri diretti, dal Massa in su possono ambire tutti alla salvezza diretta. Credo che sarà un lotta emozionante fino alla fine, con l’ultima giornata che vedrà lo scontro diretto tra Sant’Antonio Abate e Valdiano e non ci sarà nulla di scontato. Mi auguro che sarà così anche in zona play-off, e che fino all’ultima giornata ci saranno squadre con obiettivi da raggiungere, avendo di conseguenza la necessità di giocarsi la partita mantenendo alte le motivazioni”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!