La Snav chiude in bellezza e stende Marigliano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
foto luigi penna

foto luigi penna

È stata una Snav Folgore Massa in versione monstre, quella che al Pala Atigliana ha schiantato i cugini della Tya Marigliano.
La bagarre per il terzo posto della graduatoria vede i bianco verdi diventare protagonisti del proprio destino.
Gara attesa che poteva dire tanto su quello che sarebbe stato il percorso dei costieri nel girone G di serie B2.
Una apoteosi per i bianco verdi che condotti, abilmente, da Aprea, in regia, e Palmeri, in attacco, hanno saputo avere la meglio dei propri avversari.
Messo il naso avanti nel primo parziale la conduzione di gara nel rally point system  ha consentito ai padroni di casa di portare a casa il primo set.
Più battagliato il secondo. La Folgore tiene, non abbassa l’attenzione e il ritmo scavando un buon gap.
Si arriva in un amen al 22-14 targato Aprea.
Black out per i massesi, che si siedono leggermente e consentono agli ospiti di accorciare sino al 22-19. Palmeri ci piazza le mani a muro e porta il margine a quattro punti.
Marigliano non ci sta e rientra ancora una volta. Palmeri fa 24-22 e con una grande difesa di Aprea si mette a terra l’ultimo pallone.
Nella ghiacciaia dei set la Folgore ne ha stipati due e manifesta la voglia di chiudere la gara.
Si procede punto a punto nel terzo set. La Snav cala la versione spalla a spalla. Difende, gioca e attacca, la gara continua a salire di tono, i bianco verdi ci sono e mettono due punti di margine con Palmeri sul 18-16.
Falaschi fa 22-19 con un ace in battuta, poi Palmeri mette i due punti della sicurezza, mentre Marigliano sbaglia l’ultima battuta e regala il successo ai padroni di casa.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!