Verso Massa Lubrense-Valdiano | Raffaele De Gregorio: “Il Massa è vivo, puntiamo alla salvezza diretta”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

De Gregorio R.
In un momento cruciale della stagione, il presidente del Massa Lubrense Raffaele De Gregorio decide di far sentire la propria voce per star vicino a tecnico e calciatori, affinché tutti insieme facciano squadra per una rincorsa che vedrà la squadra costiera impegnata a raggiungere l’undicesimo posto, primo utile per conquistare la salvezza senza passare per i play-out.

Il Massa sembra rivitalizzato dalla cura Giulio Russo. 6 punti in 7 gare, ad una media di quasi 1 punto a partita. Crescono fiducia ed autostima in vista di un girone di ritorno che i ragazzi vogliono concludere conquistando la salvezza.

“Credo che attualmente la squadra sia viva, per cui la salvezza non solo non è un’utopia ma credo sia possibile raggiungerla anche senza passare per i play-out. A mio parere per salvarci direttamente dovremo conquistare almeno 8 vittorie su 15: obiettivo difficile ma non impossibile. Ogniqualvolta mi sono posto degli obiettivi li ho sempre raggiunti, e spero possa succedere anche questa volta”.

La difesa è diventata un bunker quasi inespugnabile. Soltanto 5 reti subite e ben 4 gare concluse con la porta inviolata. Una legge non scritta del calcio rivela che dietro risultati importanti c’è sempre una difesa solida.

“Nel calcio la prima cosa è non prendere gol. Però abbiamo già perso troppo terreno e la salvezza non si raggiunge certo attraverso pareggi a reti bianche. Bisogna iniziare a vincere e far gol non sono nelle gare amichevoli ma soprattutto in campionato. Sabato ci aspetta uno scontro diretto in cui sarà di vitale importanza conquistare l’intera posta in palio. Non sarà facile perché immagino che il Valdiano scenderà in campo pensando soprattutto a difendersi, ma abbiamo tutte le carte in regola per far nostra la partita”.

Cosa è cambiato, a tuo parere, nell’ultimo periodo?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Sicuramente Giulio Russo è il valore aggiunto di questa squadra. Pur non avendo esperienza come allenatore, è uomo di calcio che conosce la vita di spogliatoio e sa come trattare e motivare i calciatori. In poco tempo è riuscito a trasmettere grinta e cattiveria agonistica che prima era mancata. Mi auguro inoltre che, oltre all’ottimo lavoro che sta facendo da tecnico, Giulio possa darci una mano anche in qualità di calciatore negli ultimi mesi del campionato”.

Il mercato invernale ha visto 5 nomi nuovi in entrata: Di Donna, Marino, Maggino, De Maio e Cannavale. Calciatori che possono contribuire in maniera determinante a far compiere al Massa un importante salto di qualità.

“Si tratta di atleti segnalati dal mister, condivisi dalla società e sono certo faranno la differenza perché si tratta di ottimi calciatori. Su tutti Marino è un ’98 di grande prospettiva, mentre  Di Donna è un difensore che non ha nulla a che vedere con questa categoria”.

Il Massa ha girato a quota 6 e nel girone di ritorno dovrà correre a ritmi altissimi per risalire la china. Soprattutto iniziare a far bottino pieno in ogni partita che si disputerà al Cerulli, cosa mai avvenuta in tutto il girone di andata.

“Purtroppo la prima parte di stagione è stata completamente deficitaria. Dobbiamo metterci il passato alle spalle e pensare che da sabato inizia il nostro campionato. Mi auguro che già contro il Valdiano riusciremo a conquistare la prima di una lunga serie di vittorie, perché la salvezza non può prescindere da un ruolino di marcia interno da prima della classe. L’obiettivo primario resta salvarci direttamente, perché i play-out rappresentano sempre una lotteria, pur avendo il Massa una statistica positiva, dal momento che in 5 anni di Eccellenza la nostra società è stata costretta in 2 occasioni a disputare i play-out uscendone in entrambe le occasioni vincitrice. Dopo l’ottimo pari sul campo dell’ostica Scafatese 1922, sabato ci sarà il primo di 3 scontri diretti fondamentali in chiave salvezza. 9 punti sarebbero l’ideale per ripartire con grande fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!