Valdiano – FC Sorrento 0-2, top & flop

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Carlo Temponi (foto Gennaro Pollio)

Carlo Temponi (foto Gennaro Pollio)

TOP

TEMPONI: Prova maiuscola del centrocampista classe 1986. Schierato da mister Ferraro nel ruolo di mezz’ala sinistra del centrocampo a tre rossonero, giganteggia in mediana sfruttando il suo aitante fisico per dare equilibrio e sostanza a tutto il collettivo. Sempre presente sulle seconde pale e nei raddoppi sull’esterno e nella zona nevralgica del campo, recupera un gran numero di palloni che prontamente recapita nella zona offensiva dando il la a pericolose azioni di rimessa. Soprattutto nel primo tempo risulta determinante anche in fase conclusiva, come dimostra la bordata dal limite al quarto d’ora deviata provvidenzialmente da un difensore salernitano su cui poi s’avventa Scarpa, chiuso dal miracolo di Fittipaldi e, due minuti più tardi, con l’assist per il diagonale di Vitale che si spegne di un niente accanto al palo lungo. Va vicino alla marcatura personale anche in occasione del 2-0: dopo la traversa colpita da Del Sorbo, infatti, manca di un soffio il tap – in vincente, poi realizzato da Arpino.

VITALE: C’è anche la sua firma in calce ai tre punti ottenuti in quel di Teggiano. E’ infatti lui a sbloccare una sfida che, alla vigilia, era per tanti motivi considerata tra le più ostiche del girone di ritorno. La sua realizzazione (stop al bacio su lancio millimetrico di Scarpa e sinistro freddo e chirurgico dal limite dell’area piccola che non lascia scampo a Fittipaldi) spiana la strada ai costieri ed interrompe un digiuno personale che durava da due partite. Successivamente, sfiora la doppietta in almeno quattro occasioni poi, nella ripresa, quando c’è da sfoderare la spada e mettere da parte il fioretto, risulta l’attaccante che si sacrifica in copertura con maggiore costanza e convinzione.

ARPINO: Un suo guizzo in piena area piccola dopo la traversa colpita da Del Sorbo chiude la pratica Valdiano. Un gol, il secondo stagionale dopo l’altro segnato di testa nella sfida al Sorrento calcio, che sa di giusto premio per l’ennesima prestazione personale che rasenta la perfezione. In coppia con Scognamiglio, autore anch’egli di una partita abbondantemente sufficiente, chiude ogni spazio al “torello” Costanzo, senza scomporsi neanche in avvio di ripresa quando il timido forcing dei padroni di casa s’infrange sul muro eretto dalla difesa rossonera a salvaguardia del giovane Santaniello.

FLOP

LA SPIAGGIA DEL “VERTUCCI”: L’impianto di gioco di Teggiano, in terra battuta mista a pietre di quasi cinque centimetri di diametro l’una, penalizza platealmente lo spettacolo oltre a rappresentare un pericolo per l’incolumità degli stessi calciatori. La pioggia caduta nei giorni scorsi sulla cittadina cilentana, inoltre, rende impraticabile un’ampia zona della fascia sottostante la tribuna, col pallone che puntualmente s’impantana e costringe ad una lotta nel fango. Con un terreno così disastrato, che mette evidentemente in difficoltà squadre tecniche come quella costiera, mister Ferraro cambia radicalmente volto alla sua squadra: dal calcio spettacolare e fraseggiato ereditato da Turi, passa ad uno più rozzo, ma efficace, fatto di palle lunghe a cercare i centimetri di Del Sorbo, continui cambi di gioco e tanta intensità sulle seconde palle. Metamorfosi vincente, forse la prima di una squadra abituata ad esprimersi con standard da interregionale ma tremendamente efficace anche quando si trasforma in un team da Eccellenza.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!