La Folgore Massa schianta Pomigliano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

folgore aconeÈ una Folgore Massa straripante, vogliosa e determinata quella che strapazza al Pala Atigliana la malcapitata Elisa Volley Pomigliano.
Una partita nella quale i costieri sono stati perenni conduttori del gioco.
Il tutto nel mentre Christian Peluso, nuovo centrale, classe ’93 va in campo nel primo set.
La Folgore conduce, tiene testa al possibile rientro dell’avversario nel finale e si impone per 25-20.
Messo il naso avanti i bianco verdi non mollano un centimetro.
La reazione degli ospiti c’è, la tenuta pure.
La rincorsa del Pomigliano si ferma a quota 23 per il 2-0 della Folgore.
Il terzo set è pura sicurezza. Palla dopo palla la Snav Folgore Massa scappa via, Pomigliano si scioglie lentamente per il 25-12 che sa di sentenza.
“One team, one dream – inizia la settimana più importante della nostra stagione. Lavoro, convinzione e fiducia, meritiamo dopo 4 mesi insieme una vittoria importante! La nostra impresa si costruisce ora giorno per giorno!”, questo il commento del direttore sportivo Fabrizio Ruggiero.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!