Mastellone manda il Piano in paradiso: ai costieri lo scontro salvezza con lo Sporting Campania

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

piano pizzeria luciaE’ iniziato nel migliore dei modi il 2016 del Piano Pizzeria Lucia. La formazione canarina, infatti, nel primo match del nuovo anno, valido per la tredicesima giornata del girone C di Prima Categoria, ha avuto la meglio dello Sporting Campania grazie ad un eurogol di Gianluigi Mastellone. La perla del centrocampista costiero, giunta al 28’ della prima frazione di gioco grazie ad un tiro da circa quaranta metri insaccatosi all’incrocio, consente alla truppa guidata da Luigi Iannone e Mariano Maresca di aggiudicarsi uno scontro diretto in chiave salvezza di fondamentale importanza: i tre punti ottenuti contro la formazione napoletana permettono al Piano di consolidare la tredicesima posizione e, contestualmente, di avvicinare la zona salvezza diretta.

LA GARA – Il primo tempo è tutto dei padroni di casa, che sfruttano al meglio il fattore campo del “Marcellino Cerulli” di Massa Lubrense mettendo alle corde gli avversari sin dalle prime battute del match: al 17’, infatti, Calabrese manca di un soffio il tap – in vincente sul servizio di capitan Iannone. Al 20’, invece, prima Mastellone costringe Miele a rifugiarsi in corner con un tiro da fuori area, poi, sugli sviluppi della stessa battuta dalla bandierina, è Gargiulo a sfiorare il gol con un colpo di testa ben indirizzato. Cinque minuti più tardi Calabrese fa tremare la traversa direttamente da calcio piazzato, poi arriva la perla di Mastellone abile a recuperare la sfera a centrocampo e ad approfittare di un errato posizionamento dell’estremo difensore ospite per trafiggerlo con un tiro imparabile da distanza siderale. La ripresa vede la reazione dello Sporting Campania: in più occasioni, infatti, gli ospiti provano a trovare il pareggio ma senza fare i conti con il solito decisivo Alfano che, al 71’, prima devia col piede una conclusione da posizione defilata di Torino e, sulla ribattuta, cala la saracinesca in faccia a Colonna, legittimando la terza vittoria per 1-0 nelle ultime quattro giornate.

PIANO PIZZERIA LUCIA – SPORTING CAMPANIA 1-0

Marcatore: 28’ p.t. Mastellone

Piano Pizzeria Lucia: Alfano, Mastellone, D’Errico, Pane, Russo, Gargiulo, Calabrese (dal 30’ s.t. D’Alessio), Miccio (dal 15’ s.t. Sessa), De Martino, Iannone, Mastromano. A disp: Coppola, Di Gennaro, Persico. All: Iannone – Maresca.

Sporting Campania: Miele, Grasso, Vitone, Ragosta (dal 20’ s.t. Torino), Piccirillo, Ibbello (dal 39’ s.t. Villacidro), Vassallo, Perillo, Pierleoni, Colonna, Aprea. A disp: Russo. All: Crispino – Varore.

Arbitro: Pasquale Amura di Torre Annunziata

Note: ammoniti: Mastellone (P), Piccirillo (S), Perillo (S), Aprea (S), Ragosta (S), Torino (S), espulso: Mastromano (P)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!