Il Football Club Sorrento va di corsa verso Valdiano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Sotto il torchio del prof. Migliucci il Fc Sorrento si prepara alla sfida con il Valdiano (foto Penna)

Sotto il torchio del prof. Migliucci il Fc Sorrento si prepara alla sfida con il Valdiano (foto Penna)

Dopo la breve siesta a cavallo del Capodanno, è tempo di lavoro, pallone e sudore per il Fc Sorrento.
I rossoneri hanno ripreso gli allenamenti già sabato 2. Doppia seduta agli ordini del prof Migliucci e del tandem Ferraro – Gargiulo.
L’obiettivo è giungere carichi alla delicata sfida di Valdiano.
Una squadra che alla prima di andata incappò in una sconfitta roboante all’Italia, quella salernitana.
Dal 13 settembre sono trascorse 15 giornate di campionato, la compagine rossoblù ha cambiato pelle, allenatori e andamento in classifica.
Il 2015 si è chiuso con un successo minimo sul Sant’Antonio Abate, 16 punti raccolti in classifica e una salvezza che non è più una chimera.
Questo il cammino del gruppo di Teggiano.
Al Football Club spetterà il ruolo, invece, di schiacciasassi.
Gli ultimi giorni dell’anno, entrato negli almanacchi, hanno portato in dote qualche buona notizia e qualche pezzo di carbone.
Non un carbone dolce come quello da mettere nelle calze dei più piccini, ma quello scuro.
Nel corso del II° Torneo Aga Costruzioni è andato ko il portiere Russo.
Uno scontro di gioco con un avversario, la corsa in ospedale ed il referto. Sublussazione, stop di 20 giorni e chance di rivederlo in campo per le idi di febbraio.
La lieta novella, invece, riguarda Vanin.
Il laterale brasiliano ha smaltito la lieve pubalgia che lo affliggeva ad inizio anno e si allena regolarmente con il gruppo.
Resta ancora fermo ai box Maury. L’infortunio patito nella rifinitura prima di Scafati è ancora lì ad affliggere il belga. Allenamento in palestra e piede in campo rimandato almeno a fine gennaio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!