FOTO|Gran finale per il Christmas Goalkeepers con Mirante ed i fratelli Donnarumma

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Si è concluso ieri, con un grande successo in termini di presenze ed entusiasmo, la prima edizione del “Christmas Goalkeepers”, stage organizzato dalla scuola per portieri “Numero 1″ del presidente Alessandro Pacifico.

Allo stadio “Comunale” di Sant’Agnello, fresco di restyling, circa 150 giovani portieri si sono allenati agli ordini di un gruppo di qualificati preparatori dei portieri, tra i quali Vincenzo Sicignano (allenatore degli estremi difensori del Palermo), Marco Maestripieri e Massimo Cacciatori (istruttori tecnici di Coverciano), Stefano Baroncini (allenatore dei portieri del settore giovanile della Juventus), Nikita Contini (attuale portiere della Spal), Enrico Zazzaro (ex numero uno del Napoli), Nando Uliano (preparatore dei portieri del Football Club Sorrento) e Sossio Aruta (ex attaccante, tra le altre, di Cervia e Pescara).

Grande attenzione da parte dell’organizzazione è stata dedicata anche alla parte teorica, con Nino Scarfato, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori della Campania, che ha risposto alle domande rivoltegli dai bambini sul ruolo del portiere. L’apoteosi dell’interesse e dell’entusiasmo degli aspiranti numero uno è stato però raggiunto nell’incontro con i loro idoli, Antonio Mirante, portiere del Bologna, ed i fratelli Antonio e Gianluigi Donnarumma, rispettivamente estremi difensori di Genoa e Milan, che hanno firmato centinaia di autografi e posato con i ragazzi per le classiche foto di rito. A fine serata, allietata anche da uno spettacolo pirotecnico, è avvenuto il sorteggio della lotteria con premi le maglie dei tre atleti di serie A, il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza alla casa famiglia Myriam di Meta.

Di seguito, gli scatti più significativi a cura dello staff della scuola per portieri “Numero 1″

I portieri a pranzo presso il Grand Hotel "La Pace" della famiglia Giglio dopo la seduta di allenamenti mattutina.

I portieri a pranzo presso il Grand Hotel “La Pace” della famiglia Giglio dopo la seduta di allenamenti mattutina.

 

 

 

 

 

 

 

Antonio Mirante, portiere del Bologna, dà consigli ai suoi piccoli colleghi.

Antonio Mirante, portiere del Bologna, dà consigli ai suoi piccoli colleghi.

 

 

 

 

 

 

 

Nino Scarfato, presidente dell'Associazione Italiana Allenatori della Campania, risponde alle domande rivoltegli dai partecipanti allo stage.

Nino Scarfato, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori della Campania, risponde alle domande rivoltegli dai partecipanti allo stage.

 

 

 

 

 

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

I fratelli Antonio e Gianluigi Donnarumma, portieri rispettivamente del Carpi e del Milan, in posa in una delle tante fotografie scattate al "Comunale" di Sant'Agnello.

I fratelli Antonio e Gianluigi Donnarumma, portieri rispettivamente del Genoa e del Milan, in posa in una delle tante fotografie scattate al “Comunale” di Sant’Agnello.

 

 

 

 

 

 

 

 

Da sinistra: Amedeo Petrazzuolo, preparatore dei portieri del Città di Nocera e vice - presidente dell'associazione, Alfonso Todisco, tra i prinicipali promotori dello stage, Catello Mirante, padre del famoso portiere, Antonio Mirante, estremo difensore del Bologna, e Alessandro Pacifico, presidente della scuola per portieri "Numero uno"

Da sinistra: Amedeo Petrazzuolo, preparatore dei portieri del Città di Nocera e vice – presidente dell’associazione, Alfonso Todisco, tra i prinicipali promotori dello stage, Catello Mirante, padre del famoso portiere, Antonio Mirante, estremo difensore del Bologna, e Alessandro Pacifico, presidente della scuola per portieri “Numero uno”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La foto di gruppo dei piccoli portieri che hanno partecipato alla prima edizione dello stage "Christmas Goalkeepers"

La foto di gruppo dei piccoli portieri che hanno partecipato alla prima edizione dello stage “Christmas Goalkeepers”

 

 

 

 

 

 

 

Lo spettacolo pirotecnico che ha concluso la manifestazione.

Lo spettacolo pirotecnico che ha concluso la manifestazione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!