Scafatese 1922 – Fc Sorrento 1-3 | Top & Flop

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'ago della bilancia del modulo costiero, Alfonso Gargiulo. (foto Galca)

TOP

Alfonso GARGIULO:

Il mister Giovanni Ferraro schiera un modulo molto elastico, che varia spesso dal 4-2-4 al 4-4-2 in base alle diverse fasi di gioco. L’esterno massese parte più accentrato, per poi allargarsi e dar sfogo alle proprie capacità in fase di progressione. 2 gol per lui, entrambi di grande intelligenza tattica. In avvio di primo tempo, crede ad una giocata aerea di Del Sorbo, si beve Prisco in velocità e batte facilmente Testa in uscita. Nella seconda frazione di gioco raccoglie la standing ovation del pubblico ospite, dopo aver finalizzato un’azione sull’asse Scarpa-Vitale con passaggio dalla sinistra verso il centro che chiede solo di essere depositato in rete. Prima doppietta stagionale per Gargiulo, che raggiunge la doppia cifra sistemandosi a un gol da Scarpa (11) e due da Vitale (12).

Francesco SCARPA:

L’aria natalizia fa bene al capitano rossonero, che sfodera una prestazione di grande corsa e sacrificio. Parte dall’out sinistro, per poi essere libero di svariare e trovare la posizione più congeniale per poter creare qualcosa di importante. 3° gol nelle ultime 2 gare, contro la Scafatese 1922 grazie ad un calcio piazzato dai 30 metri che non lascia spazio a Testa. Parte subito fortissimo, entra in quasi tutte le manovre offensive del Fc Sorrento e dà il via all’azione del 3-1 che chiude il match.

FLOP

TENUTA MENTALE:

Giovanni Ferraro deve ancora lavorare tanto a livello psicologico, affinché siano ridotti al minimo i pericolosi di tensione che la squadra non può più permettersi, per evitare di compromettere un campionato che probabilmente si deciderà sul filo di pochi punti. Il Fc Sorrento sembra crogiolarsi sugli allori e ritenere troppo presto che le partite siano chiuse. Niente di più grave in questa categoria, dove tutti gli avversari sono agguerriti e vogliosi di ben figurare al cospetto della corazzata rossonera. Dopo Palma Campania, Brusciano e la partita casalinga contro il San Tommaso, anche a Scafati il Fc Sorrento pur non rischiando eccessivamente, non assesta il colpo del ko, mostrandosi  vulnerabile alle folate offensive dei canarini. Poi tutto è bene quel che finisce bene. 3-1 per i rossoneri, che si proclamano campioni d’inverno e trascorreranno le festività natalizie forti di un primato meritato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!