I° Christmas Goalkeepers: Oggi il via a Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

foto n1È iniziato questo pomeriggio il I° Christmas Goalkeepers al Comunale di viale dei Pini.
La Scuola Portieri “Numero 1” ha presentato l’iniziativa in mattinata al Grand Hotel La Pace.
Come moderatore dell’incontro Nello Odierna.
Davanti ad una platea di tecnici, allenatori e ragazzi si è fatto il punto sull’iniziativa e su quello che rappresenta il ruolo del portiere.
“Un progetto voluto per dare l’opportunità a tutti i ragazzi d’oggi di migliorare” questo l’approccio di Alessandro Pacifico, presidente dell’associazione.
“Abbiamo cercato di costruire un gruppo di tecnici di qualità per fornire un servizio completo alle oltre 30 scuola calcio affiliate”.
A fare gli onori di casa il presidente del Fc Sant’Agnello, Alberto Negri.
“Ringrazio l’associazione per aver scelto il Comunale per lo svolgimento della manifestazione”.
Un passaggio breve e sintetico per chi nel calcio giovanile è ormai una garanzia.
“Confido che attraverso il nostro lavoro possano formarsi i Donnarumma del domani”, ha spiegato il vice presidente Amedeo Petrazzuolo, “Il compito fondamentale è fare in modo che i ragazzi possano avere tutte le conoscenze per fare bene il proprio compito”.
Non ci sono solo portieri nella “Numero 1” che ha lanciato una propria linea di abbigliamento visibile sul sito mondoportieri.it, ma anche chi ha svolto il compito opposto, quello di fare gol.
“Sono ruoli diversi, ma simili. Siamo pronti a scoprire i talenti e fare in modo di pescare un nuovo Donnarumma”.
Con 300 iscritti ed un boom di partecipazioni alla versione natalizia del Numero 1 in Tour, mister Esposito, solleticato, ha voluto approfondire la querelle under.
“E’ una regola sbagliata” commenta, “Forse da utilizzare al contrario. L’importnte al giorno d’oggi è avere un preparatore all’interno dell’organigramma societario”.
Sulla vicenda anche il parere di Pacifico e Petrazzuolo.
“E’ una regola assurda” rilancia il presidente, “Il portiere deve crescere facendo errori e giocando con continuità”, questo il punto di vista di Petrazzuolo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!