San Vito Positano, a Nocera per confermare lo speciale primato

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Cosciente di essere atteso ad una sfida a dir proprio proibitiva, in casa della seconda forza del campionato, sempre vincente ed ancora con la porta inviolata in campionato, ma altrettanto consapevole di avere tutte le carte in regola per mettere paura al Città di Nocera e, perché no, provare anche a fare la voce grossa nella tana dei molossi. Con questo stato d’animo, da martedì il San Vito Positano sta preparando la sfida agli uomini guidati dal tecnico Vincenzo Maiuri, in programma domenica pomeriggio, alle 14.30, allo stadio “San Francesco” di Nocera Inferiore.

Una sfida che, alla pubblicazione dei calendari, nessuno mai avrebbe creduto potesse essere giocata, a meno di un clamoroso collasso dei rossoneri, con solamente tre punti di distacco tra le due contendenti. Ad inizio anno in pochi avrebbero infatti scommesso sulla matricola San Vito Positano, formazione composta da nomi poco altisonanti e costata alla dirigenza giallorossa forse meno di un quinto di quanto pesano sulla tasca dei colleghi nocerini De Liguori e compagni. Ma, ad oggi, i numeri parlano chiaro e dati alla mano il divario, sulla carta incolmabile, si riduce a solamente tre punti e vede anzi il San Vito Positano primeggiare, anche nel confronto con altre squadre, per alcuni importanti parametri.

A dispetto del solito clichè, che vuole i giallorossi di Antonio Guarracino favoriti dal pessimo stato del manto erboso dello stadio “Vittorio De Sica”, i costieri vantano, a sorpresa, numeri migliori lontano da Montepertuso. Dei 31 punti sinora ottenuti, infatti, ben 16 sono stati conquistati distanti dalle mura amiche, peraltro in solamente sei gare disputate, a fronte dei 15 in otto gare giocate dinanzi al proprio pubblico. Una media stratosferica di 2.67 punti a partita frutto di cinque vittorie ed un solo pareggio, che pone i positanesi al primo posto della speciale classifica di rendimento esterna del girone B, sia per vittorie che per punti ottenuti, davanti al FC Sorrento (15 punti in 7 partite) ed al Città di Nocera (13 in 7). La banda di Guarracino primeggia anche nella classifica dei gol subiti in esterna (2, contro il 6 subiti al “De Sica”), seguiti dalla Mariglianese, ferma a quota 5. In fase offensiva, invece, il computo si equivale con quello casalingo e si allinea con la media delle altre compagini, con gli otto gol segnati che vedono in Porzio il mattatore con quattro gol, seguito da Vallefuoco, autore di due segnature e da Esposito e Cifani.

Forti anche di questi numeri, gli uomini del presidente Casola si presenteranno quindi a Nocera Inferiore con un biglietto da visita da “grande”. Se questo basterà a tenere testa alla corazzata molossa, sarà solamente il campo a dirlo, ma rappresenta sicuramente l’ennesimo vanto per una piazza in crescita ed una società modello che, in breve tempo, è riuscita a ritagliarsi un posto al sole nell’elite del calcio dilettantistico campano.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!