Basket, Polisportiva Sorrento: Sconfitta bugiarda contro la capolista

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Era la partita di cartello quella giocata ieri al pala Atigliana di Sorrento con la Polisportiva che ospitava la capolista del girone A di promozione, la G.S Abatese. Una gara dai mille risvolti e già alla vigilia difficile da pronosticare. Infatti, i padroni di casa scendono in campo con buon piglio, partono attenti e sfruttano le loro qualità fatte di scelte rapide, determinazione e velocità. Una partenza esplosiva, dove gli ospiti non riescono a prendere le misure dimostrandosi abbastanza disorientati. I rosso blu guidati da coach Savarese sembrano sicuri di loro stessi, dimostrano tutte il loro talento offensivo e non si lasciano intimorire dalla capolista che risponde a tratti al gioco agile dei costieri rimanendo si in partita ma comunque in svantaggio. I primi due quarti sono tutti di marca Polisportiva ed all’intervallo lungo i padroni di casa hanno dimostrato come il palazzetto di Via Atigliana sia un fortino difficile da espugnare per tutti. All’intervallo lungo il match sembra essere la classica sorpresa del turno anche perché sulla carta doveva sembrare a molti più scontata di quanto invece è stata. Al rientro in campo, la Pol. continua il suo gioco ma, all’improvviso, inizia ad essere meno lucida e brillante della prima metà di gara con la GS Abatese che si rifà sotto mettendo in mostra una difesa particolarmente aggressiva ed arcigna mostrando anche come l’intervallo le sia servito per schiarire le idee. La Pol. cerca di ritornare concentrata e di non perdere la calma, ma la capolista inizia a colpire i costieri che non riescono a ritornare perfetti come prima e portare a casa la partita pagando con la sconfitta la mancanza di cattiveria che li avrebbe portati a conquistare lo scalpo della prima del girone. Il match si chiude sul 68 a 72 tra qualche rimpianto per come si era messa la gara per la Polisportiva che aveva toccato anche la doppia cifra di vantaggio in alcuni momenti della partita. Le stesse parole di coah Savarese rendono l’idea di come la prestazione sia stata davvero ottima pur lasciando quel pizzico di rammarico per come sia andata:“I ragazzi hanno mostrato tutto il loro talento mettendo sotto la capolista del girone purtroppo ci è mancata quella cattiveria agonistica che ci avrebbe permesso di fare nostra la partita , partita che avremmo sicuramente meritato di vincere visto che avevamo di fronte una squadra meno organizzata di noi ma che ha trovato risorse nelle sue individualità per conquistare alla fine i 2 punti”. Anche il play di casa Giuseppe Esposito si allinea alle parole del coach sottolineando come il divario che sulla carta doveva esserci in realtà non ci sia stato:” è stata una partita tirata. I primi due quarti, nel sono stati  nettamente a favore nostro, infatti alla sirena del secondo quarto avevamo un vantaggio in doppia cifra, mentre gli ultimi due quarti sono stati a favore loro e purtroppo sono stati quelli decisivi. Siamo entrati in campo con il giusto piglio, giocando come sappiamo, veloci, scelte rapide e determinazione. Sembrava che questa partita così ostica sulla carta la potevamo portare a casa, ma poi abbiamo avuto un calo anche dovuto al loro atteggiamento più aggressivo in difesa. Insomma ci è mancata un po’ di cattiveria agonistica per chiudere la partita prima e ne abbiamo subito le conseguenze con una sconfitta che tutto sommato ci può stare, almeno vedendo la classifica fra noi e loro, ma non per come si erano messe le cose”.

Polisportiva Sorrento-GS Abatese 68-74

Polisprotiva Sorrento: Sguanci 8; di Maio 3; amato 0; Gargiulo m 0; ardia 2; Esposito G 20; Savarese 5;  parvolo 6; Gargiulo G. 13; de Martino 0; rossi 11; Esposito a 0.

GS Abatese: Delle donne 9; Russo 26; D’Aniello 7; Malafronte 0; Troise 1; Bevente 21; Sammarco 10; Calabrese 0; Parmentola 0; Inserra 0; Esposito 0; Nastro 0.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!