International Fishing Hunting: Liguori è primo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La foto che è valsa a Liguori il primato come foto Biologica ARA

La foto che è valsa a Liguori il primato come foto Biologica ARA

Si è svolto a Malta lo scorso week end il “I° International Fish Hunting”.
Liguori è primo nella categoria Ara.
Trofeo internazionale di cacciafotosub preludio ai prossimi campionati europei e mondiali.
Nelle acque maltesi si sono sfidate tre nazioni Italia, Spagna e Malta pronte a tutto per vincere il prestigioso titolo del tre nazioni.
Due le categorie previste “Ara” e “Apnea” senza distinzioni di tipologia di attrezzatura fotografica usata.
Causa avverse condizioni meteo, l’organizzazione ha dovuto cambiare campo di gara.
Una immersione durata ben 4 ore, svoltasi a colpi di foto che hanno dato ottimi quanto insperati risultati.
Al termine del book fotografico, tutti gli atleti sino sono ritrovati nella sede delle Federazione maltese di fotosub ATLAM. Una bellissima struttura nei pressi dell’acquario. Dopo la vivisezione delle foto da presentare alla giuria, è iniziato il lavoro dei giudici.
Tanta ansia anche nei portacolori della Nazionale Italiana Liguori e Crimaldi.
I due atleti del Poseidon hanno rappresentato l’azzurro a Malta.
Nella categoria apnea si sono imposti con grande merito gli spagnoli con Xavi e Isidro a prendersi i primi due gradini del podio. L’omonimo dell’ex centrocampista del Barcelona ha distaccato tutti con ben 52 specie diverse e 690 punti. Il terzo posto è andato ad Alessandro Rosini.
Nella categoria Ara i primi tre posti sono stati tutti italiani. Verde, bianco e rosso cche hanno primeggiato con il costiero Liguori che si impone con margine su Muratore e Lombroso che completano il podio.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!