Verso Massa Lubrense – Us Scafatese | Raffaele Esposito: “Entreremo in campo senza paura. Se siamo concentrati, possiamo giocarcela a viso aperto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Raffaele Esposito (Foto: Carmine Galano)

Raffaele Esposito (Foto: Carmine Galano)

Manca ormai pochissimo alla sfida del “Cerulli” tra Massa Lubrense e Us Scafatese, ed i nerazzurri hanno tutte le carte in regole per dare continuità alla buona prestazione effettuata sul campo di una seria candidata ai play-off come l’Ebolitana. Al centro della difesa, Raffaele Esposito è pronto a giocarsi le sue chance per convincere il mister Cuomo a dargli una maglia da titolare contro i canarini di patron Andrea Vaiano. Ex Ercolano, in passato ha vestito le maglie di Viribus, Isola Liri, Gladiator e Puteolana Internapoli, mostrando anche fiuto del gol come evidenziato dai 4 centri in carriera, tutti con la maglia della squadra di Santa Maria Capua Vetere.
Il tecnico costiero ripone tanta fiducia in Esposito, come si può notare dai numeri che rivelano come il calciatore napoletano sia il più utilizzato dell’intero reparto difensivo con ben 720 minuti al proprio attivo tra campionato e Coppa Campania, conditi da 2 gol. Entrambi al “Cerulli” contro Castel San Giorgio ed Olympic Salerno.

Eboli ha dimostrato, nonostante il risultato, che la squadra è viva. Probabilmente il Massa ha giocato la miglior partita della stagione, a viso aperto, e senza sbavature.

“Ad Eboli abbiamo fatto senza alcun dubbio un’ ottima partita, alla pari con una squadra che ha ambizioni di vertice. Questo ci dà morale e fiducia per guardare in maniera positiva ai prossimi impegni”.

Il calendario mette davanti un’altra sfida tosta. Sabato c’è l’Us Scafatese, quinta in classifica ed imbattuta in trasferta. Giocando con la massima attenzione e concentrazione, il Massa ha però dimostrato di potersela giocare con tutti.

“La Us Scafatese è una buona squadra, che in trasferta ha un rendimento decisamente alto. Entreremo in campo senza paura, d’altra parte Eboli ha dimostrato che se siamo concentrati possiamo giocare alla pari ed a viso aperto con qualsiasi avversario”.

Per il tuo reparto, sarà un test importante. 8 dei 10 gol segnati dall’Us Scafatese portano la firma degli attaccanti Del Grande (4), Cibele (2) e Maione (2). Toglieresti qualcuno in particolare ai tuoi avversari?

“Non conosco benissimo i terminali offensivi dei nostri avversari, ma credo che questi numeri parlino ampiamente per loro. Personalmente non temo nessuno, così come nessuno dei miei compagni ha alcun tipo di paura. Pian piano ci stiamo mentalizzando e stiamo trovando la giusta quadratura per arrivare pronti alle sfide che ci attendono”.

Prestazioni positive, ma la classifica langue. Bisogna vincere, e magari farlo contro un avversario importante darebbe un’iniezione di fiducia in più. Che partita ti aspetti e sfruttando quali caratteristiche il Massa potrà avere la meglio?

“Le nostre armi dovranno essere rabbia, grinta e determinazione per risalire dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Purtroppo i risultati negativi hanno fatto venir meno la fiducia, per cui vincere sabato sarebbe di fondamentale importanza per acquisire sempre maggiore consapevolezza nei nostri mezzi e tirarci fuori da una classifica che non ci appartiene”.

Importanti potranno essere le situazioni da palla inattiva. 3 dei 4 gol del Massa portano la firma di Lauro. L’altro, invece, da un tuo spunto su calcio da fermo contro il Castel San Giorgio. È questa una soluzione che può rivelarsi determinante?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Avere un attaccante di razza come Luca Lauro rende qualsiasi palla inattiva una potenziale occasione da gol, per cui dovremo essere in grado di sfruttare tutte le opportunità che si presenteranno. In più, stiamo migliorando anche sul piano del gioco e della manovra per cui sono convinto che avremo tante soluzioni diverse per andare a segno”.

Hai giocato in più ruoli, dimostrando grande duttilità. Centrale di una difesa a 4, centro-sinistra a 3 contro il Valdiano ed anche terzino destro come a Montesarchio. In quale posizione nasci e dove ritieni di poter esprimere al meglio le tue qualità?

“Io nasco difensore centrale e finora avevo sempre giocato in quel ruolo. So però adattarmi e mi metto a disposizione del mister e della squadra, sacrificandomi anche da portiere se dovesse essere necessario!”

Tra le tue caratteristiche, ottimi tempi di inserimento e senso del gol sui calci piazzati. Quali i tuoi obiettivi e personali e di squadra?

“Il senso del gol è sicuramente una delle mie migliori qualità, che sfortunatamente non sono ancora riuscito ad esprimere al 100% qui a Massa Lubrense. La squadra viene però sempre prima dei successi personali, per cui mi auguro che il Massa riesca a conquistare i primi 3 punti quanto prima e se ciò dovesse succedere grazie a qualche mio gol, sarà tanto di guadagnato. Io profonderò tutto il mio impegno nel mantenere la nostra porta inviolata”.

La difesa sembra ormai essersi assestata. Il mister si trova a dover scegliere tra te, Buonomo, Siniscalchi ed Apreda. Sana competizione, per mettere sempre in difficoltà il mister al momento delle scelte?

“Credo che la concorrenza faccia bene a tutti. Siamo 4 centrali giovani e bravi, poi sarà il mister a fare le sue scelte e decidere chi ritiene opportuno schierare titolare partita dopo partita.  Noi lavoriamo duramente, cercando di sfruttare ogni opportunità che ci verrà data”.

Siamo ormai a metà campionato. Come vedi la lotta salvezza e quella per l’alta classifica?

“In chiave salvezza non mi ritengo inferiore a nessuno, anzi. Per quanto riguarda la lotta per la Serie D, credo che al momento il Fc Sorrento abbia qualcosa in più, anche se non bisogna sottovalutare il Città di Nocera”.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!