Fortitudo Basket Sorrento (U18): Sconfitta al fotofinish ad Ercolano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fortitudo u17Esordio amaro solo per il risultato per l’U18 della Fortitudo Basket Sorrento, che in quel di Ercolano perde per uno sciagurato quarto quarto in casa della Tilgher Ercolano con il risultato di 60 a 59. Una partita iniziata con i migliori auspici dove si è visto un buon gioco da entrambe le parti. La truppa di coach Orazzo cerca di imporsi fin da subito e di prendere vantaggio sui padroni di casa che però tengono botta dando vita ad una partita intensa e fino all’ultimo minuto sul filo dell’incertezza. La squadra costiera riesce a prendere il pallino del gioco, domina e si rende padrona del campo; gli avversari reagiscono e con i loro lunghi ben preparati e tosti sotto i tabelloni, cercano di portare a loro favore il match. La sfida è sempre punto a punto, la Fortitudo difende strenuamente, per tutti i quaranta minuti della partita ha un’intensità tale da riuscire a sostenere le scelte difensive del coach che non modifica mai una difesa a uomo stretta ed arcigna. La partita sembra andare per il verso giusto fino a quando nell’ultimo quarto si rompe qualcosa nella macchina perfetta che fino ad allora aveva camminato senza problemi per tre quarti di gara: i ragazzi di coach Orazzo si lasciano innervosire dagli avversari, perdono lucidità e concentrazione regalando il quarto quarto ai padroni di casa con qualche distrazione difensiva e forzature in attacco. La partita è completamente ribaltata e a pochi minuti dalla fine, la Fortitudo si vede rimontata e superata. Costretta a rincorrere negli ultimi scampoli di gara non ha la forza per ritornare avanti e vincerla cedendo così il passo e la vittoria all’avversario. Le parole post gara di coach Orazzo sono, però, incoraggianti nonostante l’amarezza del verdetto:“Sono arrabbiato e rammaricato si, ma solo per il risultato. Peccato non essere riusciti a portare la partita a casa. I ragazzi hanno giocato bene, infatti sono soddisfatto del loro atteggiamento in campo tranne che per quegli ultimi dieci minuti di gara dove abbiamo perso la testa facendoci innervosire finendo così, con delle forzature e disattenzioni, col perdere la partita che, se avessimo vinto, non sarebbe stato per nulla sbagliato anche perché abbiamo dimostrato un gioco che ci ha portati a dominare per gran parte della gara. Tutti i ragazzi sono entrati in campo ed hanno dato un ottimo apporto alla gara, grande impegno e prestazioni singole davvero buone, per quello che mi riguarda. Dico solo che bisognerà lavorare per limare alcune disattenzioni ed imperfezioni ma il grande lavoro che abbiamo fatto fino ad ora è una base più che positiva per il futuro”.

Tilgher Ercolano-Fortitudo Basket Sorrento 60-59

Parziali: (13-13; 27-31; 44-43; 60-59).

Fortitudo Basket Sorrento:Cinque 3; Pioselli 4; Aversa 3; Langella; Nunzet 6; Scopino 22; Pollio 3; De Martino; De Simone 8; Guida; Coppola 10.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!