Sorrento canta con i tre tenori: gol in numeri di Scarpa, Vitale e Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Francesco Scarpa, Francesco Vitale e Alfonso Gargiulo festeggiano uno dei 22 gol messi a segno in trio dall'inizio della stagione (foto Penna)

Francesco Scarpa, Francesco Vitale e Alfonso Gargiulo festeggiano uno dei 22 gol messi a segno in trio dall’inizio della stagione (foto Penna)

L’ultima a cadere sotto i loro acuti è stata la mai doma US Scafatese. Con tre do di petto eseguiti con forza ed eleganza, i tre tenori rossoneri, Gargiulo, Vitale e Scarpa, hanno incantato anche al “Comunale” di Scafati, interpretando al meglio quell’ormai canonico spartito che fa cantare il Football Club Sorrento. Musica soave, che incanta, fa sognare e testimonia come, al trio costiero, i palcoscenici ed il pubblico dell’Eccellenza stiano particolarmente stretti. Nel frattempo, però, “the show must go on”, meglio se con numeri da capogiro. Proprio quelli che non mancano al tridente rossonero, che viaggia su cifre da record senza minimamente accennare a fermarsi.

Dati alla mano, infatti, tra campionato e coppa Campania il contributo in zona gol di Scarpa, Vitale e Gargiulo è assolutamente disarmante: delle 33 reti siglate dai rossoneri in undici partite, per una media perfetta di tre a gara, ben 22 portano in calce la loro firma, vale a dire il 67% del totale. Percentuale che cresce analizzando le sole realizzazioni in campionato (15 su 20), assestandosi esattamente al 75%: tre volte su quattro, quindi, quando i tifosi rossoneri esultano per una segnatura, il merito è da attribuire ad uno dei tre attaccanti che stanno facendo le fortune di Mario Turi.

Francesco Scarpa e Francesco Vitale

Francesco Scarpa e Francesco Vitale

Gol a grappoli che arrivano con una frequenza quasi scientifica: in tutte le gare in cui il Football Club Sorrento ha gonfiato almeno una volta la rete avversaria (tutte, tranne la trasferta di Faiano, terminata 0-0) nel tabellino, alla voce dei marcatori, è finito il nome di Scarpa, Vitale e Gargiulo. Orologio alla mano e valutando l’effettiva permanenza sul rettangolo verde dei tre, ciò accade ogni 36 minuti. Tre volte (contro Sant’Antonio Abate ed US Scafatese in campionato e nella gara di andata dei sedicesimi di coppa Campania contro il Città di Nocera) sono andati a segno contemporaneamente, due volte (a Massa ed in casa contro l’Ebolitana) sono andati a braccetto Vitale e Gargiulo, mentre solo nella vittoria tennistica all’esordio in campionato con il Valdiano i due Ciccio, Vitale e Scarpa, hanno insieme timbrato il cartellino (l’ex Sorrento calcio due volte) in assenza del giovane Gargiulo. In solitario agisce prevalentemente, invece, Scarpa: il capitano costiero ha risolto da solo la trasferte di Castel San Giorgio e Nola con una doppietta, mettendo il suo sigillo anche nella seconda sfida della fase a gironi di coppa Campania, vinta 7-0 contro il Real Campania, con Vitale in panchina e Gargiulo non convocato a scopo precauzionale. Uno, ma maledettamente decisivo, il gol messo a segno da Gargiulo senza la compagnia dei suoi colleghi di reparto, quello del 2-1 al “San Francesco” di Nocera Inferiore che è valso ai costieri l’accesso agli ottavi di finale di coppa Campania. Tirando le somme, a guidare la classifica interna dei cannonieri in casa Football Club Sorrento è Scarpa con 9 reti (5 in campionato e 4 in coppa), seguito da Vitale con 7, di cui una sola nella manifestazione regionale, e Gargiulo con 6 (2 nella doppia sfida al Città di Nocera).

Numeri da cecchini, ma non da solisti. I tre tenori rossoneri, infatti, non amano gli assoli, ma cantano in coro, come dimostrano anche gli assist che si servono tra loro ed agli altri compagni. Specialista del passaggio vincente è Scarpa, che finora ne ha piazzati 8, di cui 2 ciascuno a Gargiulo e Vitale. L’attaccante di Angri, seppur fermo a quota 5, ha un occhio particolare verso chi lo affianca: dei suoi assist, infatti, 3 hanno mandato in gol Scarpa e 2 Gargiulo. Leggermente più egoista, invece, il classe 1994 di Massa Lubrense, che confeziona solamente 2 passaggi vincenti, entrambi però recapitati a Vitale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!