La rimonta della Gimel si ferma al tie-break

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gimelGimel S.Agata e Arzano Volley ASD mandano in scena una avvincente battaglia che si conclude dopo ben 5 atti. Cinque set vissuti tra alti, bassi e colpi di scena. Le Gimelline sono orfane di Marciano, sostituita dalla giovane Castellano (classe 2000). Quest’ultima pecca d’inesperienza in alcuni momenti, soprattutto in ricezione, ma nel complesso regge l’impatto dell’esordio casalingo. Stessa storia per la coetanea Incarnato, che acquista maggior fiducia in Serie C, dopo l’esordio dello scorso anno. Segnali che il settore giovanile biancoblu è in continuo Work In Progress (con Maresca al 2 set, abbiamo tre “2000” in campo). A chiudere il roster a disposizione di mister Nica ci sono l’esperienza delle veterane Mastellone (riferimento fisso in attacco), la ben ritrovata Casa, le sorelle Aversa C. e A. e il libero Esposito M. L. . Chiudono il cerchio Gargiulo, che recupera l’infortunio al crociato, De Gregorio (’00) e Maresca (’00).
L’Arzano vanta una rosa altrettanto giovane  e dispone tra le sua fila della metese Lorenza Russo.
La compagine ospite si impone nel primo parziale (22-25) e porta a casa ancor più facilmente il secondo (11-25). Il match sembra aver imboccato la via dell’epilogo, ma le Gimelline capovolgono la situazione (25-18; 25-16). Si va al tie-break, dove tutto può accadere. E accade che l’Arzano trionfa 10-15.
Il primo esame casalingo fornisce nuovi dati sulla situazione biancoblu. Quando Aversa e compagne mantegono le redini dello scontro, impostano un ottimo gioco. L’obiettivo è allora non accontentarsi di un solo punto nel prossimo match.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!