Evergreen sconfitta di misura contro il Futsal Cisterna

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

EvergreenE’ scattato, in questo week-end, il campionato di seconda categoria e con esso è iniziata anche la stagione dell’Evergreen Sant’Agnello che per la prima di campionato era impegnato in quel di Agerola sul campo del Futsal Cisterna. Una partita sempre tesa, viva e con le difese che hanno la meglio e bloccano qualsiasi azione d’attacco, dove solo un guizzo fortunoso è riuscito ad assegnare i primi tre punti del campionato. Il primo tempo vede i padroni di casa partire aggressivi e vogliosi di portarsi subito in vantaggio, ma la squadra costiera è ordinata ed attenta nella sua linea difensiva a quattro che protegge perfettamente il portiere bravo ed attento in alcune circostanze pericolose, quando chiamato in causa dalle poche conclusioni avversarie. Il Futsal fa possesso palla sterile e che non  porta a molte occasioni con l’Evergreen che si difende e cerca di ripartire portando qualche grattacapo al portiere di casa solo con conclusione da fuori. Da segnalare nelle battute iniziali del match, ancora sullo 0-0, un episodio dubbio che avrebbe potuto creare una buona possibilità per la formazione ospite di portarsi in vantaggio, con la formazione di casa che effettua un retropassaggio verso il portiere che la blocca con le mani all’interno dell’area di rigore, l’arbitro però lascia giocare. La ripresa è il copione perfetto dei primi quarantacinque minuti di gioco. Soltanto un’azione confusa riesce a portare il Futsal Cisterna in vantaggio: il capitano dei padroni di casa è bravo a smarcarsi nel cuore dell’area di rigore dell’Evergreen e con un tiro quasi svirgolato che finisce prima sul palo interno e poi in fondo al sacco, riesce a siglare l’uno a zero per la formazione di Agerola. Nel finale la squadra rossoblu cerca di reagire; alza il pressing e prova a portarsi in parità con verticalizzazioni, cross in area che però risultano poco precisi e tiri dalla distanza. L’assedio finale non porta i frutti sperati condannando l’Evergreen alla prima sconfitta stagionale.

Evergreen Sant’Agnello:

Pollio, Ferraiuolo, Battaglia, Iaccarino, Schiazzano, Garofano, Mastellone, Falcone Di Leva, Gargiulo. A disp.: Leone, Proto, Pane, Russo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!