Basket ai raggi X: conosciamo meglio il Cava Basket

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

cavaDomenica in quel di Cava de’ Tirreni la Polisportiva Sorrento sfiderà il Cava Basket in una partita fra matricole valida per la terza giornata del girone A del campionato di Promozione. Scopriamo, dunque, gli avversari della formazione di coach Savarese. Anche il Cava basket è reduce da una promozione dal campionato di prima divisione e al pari della Polisportiva Sorrento è una matricola oltre che outsider del girone. La scorsa stagione la squadra di coach Marcello Bisogno è stata come un carrarmato, segnalandosi con uno score di 17 vittorie su 18 partite giocate, conquistando con grande successo, un campionato di Promozione che in città, a livello cestistico, mancava da ben diciassette anni. La società, giovane e nata solamente nel 2010, è piena di entusiasmo, voglia di fare e crescere. Lo si evince anche dal supporto che arriva da parte delle istituzioni comunali della città di Cava, che sostengono ed aiutano ad amplificare un movimento che ha vissuto un lungo black-out prima dell’avvento di questa compagine che ha come obbiettivo quello di rivitalizzare il basket cavese, lavorando con passione ed entusiasmo su tutto il territorio. Per quanto riguarda le questioni di campo, il roster agli ordini di coach Bisogno, è praticamente lo stesso che ha ottenuto la promozione, con l’inserimento di qualche under interessante e di grande prospettiva. La peculiarità è la sola presenza di cestisti nati e cresciuti a Cava, oltre al fatto che, dal punto di vista anagrafico, c’è un livellamento che mostra come la squadra sia abbastanza giovane. Obbiettivo dichiarato di questa stagione è ovviamente la salvezza, per una matricola pronta, però, a stupire in un campionato che, dopo queste prime partite, sembra molto competitivo e duro. Lo stesso coach Bisogno attraverso le sue dichiarazioni ha voluto sottolineare, come un monito, il suo pensiero che coinciderà, sicuramente, con quello di tutta la società: “Siamo sicuri che sfruttando l’unione del gruppo, insieme all’entusiasmo ed al duro lavoro settimanale in palestra, possiamo toglierci qualche soddisfazione e provare ad essere protagonisti in questo girone che si è dimostrato molto stimolante, in un campionato apparso dopo queste prime giornate abbastanza equilibrato”. La prima partita contro Afragola è coincisa con la prima sconfitta stagionale che, come lo stesso coach ha ribadito, è arrivata dopo una partita combattuta ed equilibrata dove qualche episodio sfortunato e la tensione dell’esordio hanno un po penalizzato la squadra, contro un’avversario ostico ma non insormontabile. Per quanto riguarda l’impegno contro la Polisportiva Sorrento, le parole del coach cavese  fotografano la voglia della formazione di provare a rialzarsi in quella che sarà sicuramente una bella gara:“Speriamo  di poter vincere la prima partita in casa, dove di solito abbiamo un rendimento elevato. Non sarà facile contro la Polisportiva Sorrento. Spero che possa essere un bel match, una bella giornata di basket che è la cosa più importante per chi come noi ama questo sport”.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!