Verso Ebolitana – Massa Lubrense | Scopriamo gli avversari con il ds eburino Ramon Taglianetti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

taglianetti

Lancette indietro di un’ora e cambia così anche l’orario federale che da domani vedrà le gare di campionato iniziare alle 14:30.
Al “Paladirceu” di Eboli si affrontano due squadre in cerca di riscatto. I padroni di casa, partiti como ambizioni importanti, non vincono da 2 partite, avendo raccolto soltanto 1 punto nelle ultime sfide contro S. Antonio Abate e Fc Sorrento. Il Massa Lubrense di Federico Cuomo, invece, è reduce da 2 sconfitte consecutive ed ha assoluto bisogno di punti per allontanarsi al più presto dalla zona pericolosa della classifica.

Campionato ai nastri di partenza con l’Ebolitana che partiva subito dietro Fc Sorrento e Città di Nocera. Con 11 punti in 6 partite che bilancio si può tracciare?

“Sicuramente abbiamo avuto un buon inizio di campionato e siamo molto soddisfatti. Peccato soltanto per le ultime due gare in cui avremmo potuto raccogliere qualcosa in più. Il nostro obiettivo primario resta però quello di ottenere una salvezza tranquilla. Poi, strada facendo, vedremo dove possiamo arrivare”.

Il “Dirceu” si è rivelato finora un fattore. 2 vittorie contro S. Tommaso e Valdiano ed 1 pari nell’ultima uscita contro il S. Antonio Abate.

“Domani vogliamo portare a casa l’intera posta in palio, soprattutto per riscattare le ultime due gare in cui abbiamo raccolto soltanto 1 punto tra S. Antonio Abate e Fc Sorrento. Cercheremo di fare una buona partita per superare questo periodo non brillantissimo. Inoltre, una vittoria in un importante scontro diretto per la salvezza ci permetterebbe di essere più tranquilli in vista dei prossimi impegni”.  

L’Ebolitana è una squadra con molte soluzioni offensive. 7 gol realizzati con 5 firme diverse.

“Questo è il frutto del lavoro di un allenatore che prepara le partite in maniera certosina come Salvatore Nastri, creando così le occasioni ideali per mandare a rete più calciatori”.

Allo stesso tempo la squadra eburina può vantare un buon equilibrio in fase difensiva. Soltanto 6 gol subiti, di cui 3 domenica scorsa contro il Fc Sorrento. Quinta miglior difesa del girone dopo Fc Sorrento, Città di Nocera, Positano e Us Scafatese.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“La storia insegna che le squadre che ottengono risultati sono quelle che incassano meno reti. Nel calcio è fondamentale trovare innanzitutto il giusto equilibrio tra i reparti. Noi stiamo lavorando bene e siamo molto fiduciosi”.

Domenica ospiterete il Massa Lubrense, fanalino di coda con 1 punto in 6 partita. Il favore del pronostico pende a favore dell’Ebolitana ma sottovalutare gli avversari può rivelarsi pericoloso.

“In questo caso l’approccio alla partita può essere determinante. In questo sport non esistono partite semplici, soprattutto perché tutte le squadre sono tatticamente molto organizzate e non è scontato che il risultato finisca con il premiare la squadra con i valori più importanti. Noi dovremo fare una grande partita, mostrando massima concentrazione e determinazione, altrimenti i rischi sono dietro l’angolo”.

Quali i punti di forza, i calciatori più rappresentativi di questa Ebolitana?

“Abbiamo diversi calciatori importanti in rosa. Tra questi l’attaccante Saani, il capitano Landolfi o il centrocampista Salese. La squadra è basata quindi su alcuni elementi importanti, circondati da giovani all’altezza delle situazione, che devono crescere tutti insieme come gruppo”.

Qual è la tua opinione sulla corsa  salvezza? Avete già affrontato S. Tommaso, Valdiano e Castel San Giorgio. Conosci il Massa Lubrense a livello di organico, e come lo collocheresti in un’ipotetica griglia?

“Il Massa Lubrense ha sicuramente una classifica bugiarda che non rispecchia i valori a propria disposizione. Luca Lauro, giusto per fare un esempio, è un attaccante di primissimo livello, che in questi campionati ha sempre fatto la differenza. A mio parere, la lotta salvezza è un grande punto interrogativo perché il girone di ritorno si rivela per tutti un altro campionato.
Tra le squadre citate ritengo che il S. Tommaso sia da tenere particolarmente d’occhio. Si è rinforzato grazie agli acquisti del difensore Schioppa e degli attaccanti Maggino e Piscitelli ed è palese la volontà della società di salvarsi senza grossi patemi”.  

Sembra essere una corsa a 2 tra Fc Sorrento e Città di Nocera per la vittoria del campionato. Quale squadra ritieni più attrezzata e perché?

“Finora abbiamo affrontato soltanto il Fc Sorrento e ritengo che abbia un organico più forte rispetto al Città di Nocera, dal momento che può vantare una linea offensiva di primissimo livello con calciatori del calibro di Gargiulo, Scarpa e Vitale e l’esperienza di un uomo come Maury che ha fatto l’Europa League. Allo stesso tempo Nocera è una piazza con grande cultura calcistica che, qualora la squadra dovesse riuscire a imporsi, è in grado di portare al “San Francesco” 2.000/3.000 spettatori e tanti anche in trasferta. Questo è un fattore da non trascurare e che alla lunga potrebbe fare la differenza”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!