Guarracino non si fida:”Positano occhio al Castel San Giorgio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mister Guarracino la vede così

Mister Guarracino la vede così

“Il Castel San Giorgio è una di quelle squadre che ha raccolto di meno rispetto alla rosa che ha”.
Antonio Guarracino analizza il campionato sino alla sesta giornata e vede i rosso blu penalizzati “Da un avvio di stagione dove hanno trovato tutte squadre che vanno per la maggiore”. A spulciare il calendario i prossimi avversari hanno messo da parte Ebolitana, FC Sorrento e Us Scafatese, “Il Castel San Giorgio è
una squadra che forse pecca in amalgama, ma che sicuramente Raffaele Del Sorbo riuscirà a plasmare secondo le sue direttive”.
Non si fida dell’avversario anche perché “la rosa è formata da calciatori che in passato hanno giocato anche in Lega Pro”, chiarisce Guarracino, “Gara temibile con un antagonista tosto al di là della posizione in classifica che occupa”.
Conosce bene il gruppo allenato dall’ex Vico Equense Del Sorbo, “Sono molto pericolosi su palla inattiva e hanno fisicità da vendere” ammette il trainer giallo rosso, “Dovremo essere bravi a tenerli lontani dalla porta e limitare la loro arma in più, Gennaro Ferrara”.
Il Positano, però, è forte della sua quarta piazza in campionato. Un posizionamento che tiene Guarracino ben attento dal lasciarsi andare all’entusiasmo.
“Siamo felici di cosa abbiamo fatto e quanto raccolto. C’è un ambiente positivo, ma iniziamo a fare i conti con gli infortuni” spiega, “Non ci fasciamo la testa prima che sia rotta, perché abbiamo una rosa ampia e ci sarà l’opportunità per tutti di scendere in campo e dimostrare il proprio valore”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!