IL FC Sorrento è già da record: Turi vanta la seconda miglior difesa d’Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La difesa del Football Club Sorrento (assenti Vanin e Maury( durante la serata di presentazione della squadra

La difesa del Football Club Sorrento (assenti Vanin e Maury( durante la serata di presentazione della squadra

Non ci sono solo il genio di Scarpa, i guizzi di Vitale o lo straordinario cinismo sotto porta di Gargiulo alla base del formidabile inizio di stagione del Football Club Sorrento, primo in classifica in condominio con il Città di Nocera e qualificato, proprio ai danni dei molossi, agli ottavi di finale della coppa Campania. Oltre alle già riconosciute doti del tridente delle meraviglie rossonero, infatti, è la tenuta difensiva della formazione costiera una delle variabili che riesce meglio a spiegare l’exploit del progetto tecnico ideato e costruito da Mario Turi.

Dati alla mano, la retroguardia sorrentina è attualmente la migliore del girone: nelle sei gare di campionato sinora disputate, infatti, il portiere Valentino Russo, classe 1996, ha raccolto solo una volta il pallone dalla propria rete, peraltro nei minuti di recupero di una gara, quella di Castel San Giorgio, i cui tre punti in palio erano già nella cassaforte rossonera grazie alla doppietta siglata da capitan Scarpa.

Nelle rimanenti sfide, la porta difesa dall’estremo difensore carottese è sempre restata immacolata anche esoprattutto grazie alla solidità di una coppia di centrali che fa invidia a tante di categoria superiore: il tandem ScognamiglioArpino è un mix perfetto di esperienza e tranquillità, di fisicità e rapidità. Il tutto, in attesa dell’ormai imminente tesseramento di Donovan Maury: il transfert dello stopper belga arriverà in Italia dal Lussemburgo nei prossimi giorni, permettendo all’ex Juve Stabia, aggregatosi al gruppo da quasi un mese, di esordire, se non già nella sfida di sabato a Scafati, in quella successiva, allo stadio “Italia”, contro il Montesarchio. A completare la batteria dei centrali, Di Donna e Terminiello, con il primo attualmente ai box per infortunio ed il secondo in netta ripresa dopo aver saltato buona parte della preparazione estiva per un problema muscolare.

L’abbondanza, in numero ed in qualità, della zona nevralgia si ripresenta anche sugli esterni. Su quello sinistro a

Ronaldo Vanin (foto Penna)

Ronaldo Vanin (foto Penna)

farlo da padrone è il più piccolo del lotto, il classe 1999 De Gregorio: il terzino massese è senza dubbio la rivelazione di quest’inizio di stagione avendo già palesato, nonostante la giovanissima età, qualità tecniche e, soprattutto, mentali che gli hanno consegnato la maglia numero tre a discapito dell’altro under, Verdone. Il binario destro, invece, è ad uso e consumo di Ronaldo Vanin. L’esterno, brasiliano di origine ma con passaporto italiano, di ritorno in costiera dopo l’esperienza, anche da capitano, con il Sorrento calcio tra i professionisti, si è appropriato della maglia numero due, fino a quel momento portata degnamente da Micallo, che l’ha indossata anche, fornendo un’ottima prestazione, nella sfida di ritorno dei sedicesimi di coppa Campania contro il Città di Nocera. Più indietro nelle gerarchie ma pronti a giocarsi le proprie chanches nell’ottica della regola degli under, Cappelluccio e Sozio, quest’ultimo ancora inutilizzato causa infortunio. Dieci uomini a difesa di uno solo, Valentino Russo. L’estremo difensore di Piano di Sorrento, pur se raramente impegnato in modo serio, ha finora risposto presente quando chiamato in causa, dimostrando che il campionato vinto la scorsa stagione con il Gragnano non è stato frutto del caso. Classe 1996, il prodotto del vivaio del Sorrento calcio ha finora scalzato, complice anche la regola degli under, Felice Napolitano, estremo difensore dalle qualità importanti, ampiamente dimostrate con la maglia del Sant’Agnello. Sempre giovani e con ampi margini di miglioramento, Perrino e Zurino studiano da grandi alla corte del preparatore dei portieri, Nando Uliano.

Tale roster, ben amalgamato e con qualità al di sopra della media, oltre alla palma di miglior difesa del girone vale, finora, altri riconoscimenti che, seppur puramente statistici, testimoniano l’ottimo lavoro della società rossonera in sede di calciomercato e quello tecnico di mister Mario Turi, coadiuvato fattivamente dal secondo Luigi Gargiulo, spesso incaricato di seguire proprio la fase difensiva durante gli allenamenti. Analizzando i dati relativi ai gol subiti in partite di campionato di tutte le formazioni militanti dalla serie A all’Eccellenza, infatti, il Football Club Sorrento, con 0.17 reti subite a partita, rappresenta, attualmente, la seconda miglior difesa d’Italia. Meglio dei rossoneri fa solo il San Sisto, formazione militante nel campionato di Eccellenza umbra, che dopo sette giornate non ha ancora mai visto il proprio portiere, De Marco, ancora imbattuto. La stessa media dei costieri, invece, la vanta anche la Civitanovese (Eccellenza Marche): per i rossoblu, infatti, l’unica segnatura subita nelle sei gare finora disputate è stata quella nella trasferta sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo. Altre difese di ferro sono quelle dell’OP Savoia nell’altro girone del massimo campionato dilettantistico regionale (due gol in sei gare), del Parma Calcio 1913 nel girone D di serie D(due gol in nove partite, media: 0.22 a gara) e del Lumignacco, in Eccellenza friulana (due gol in sei incontri).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!