Faiano – Massa Lubrense 3-0 | Crolla il Massa, proteste vibranti per il gol che apre il match

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giovanni Vitiello (Foto: Astjo)

Giovanni Vitiello (Foto: Astjo)

Il Massa Lubrense deve rimandare di un’altra settimana l’appuntamento con la prima vittoria in campionato, e perde così una buona occasione per abbandonare l’ultimo posto in classifica, seppur in coabitazione col Sorrento Calcio che però ha una differenza reti di -18, frutto di sole 3 reti fatte e ben 21 subite, peggior attacco e difesa dell’intero girone.
Contro i biancoverdi allenati da Turco va in scena un importante scontro salvezza al cospetto di una squadra che fa del proprio campo un fortino quasi inespugnabile, come dimostrano i 4 punti conquistati in 2 gare contro compagini importanti quali S. Antonio Abate e Fc Sorrento.
Il mister dei costieri Federico Cuomo decide di iniziare il match schierandosi a specchio rispetto al Faiano (4-4-2) e confermando quasi in blocco la squadra che aveva ben impressionato la settimana scorsa al “Cerulli” dando filo da torcere al Fc Sorrento per buona parte della gara. Out solo Breglia per un infortunio di lieve entità, Sinicalchi scala a sinistra a raccoglierne l’eredità con Esposito a far coppia con Buonomo al centro della difesa. Vanacore si accomoda a destra. L’atteggiamento, per forza di cose, maggiormente propositivo rispetto al derby fa scivolare inizialmente Veniero in panchina con Ambrosio sulla corsia destra di centrocampo, affiancato da Vitiello (riportato a mordere le caviglie nella zona nevralgica), Vinaccia e De Stefano. In prima linea c’è Arcobelli in supporto del bomber Luca Lauro per scardinare l’arcigna difesa dei padroni di casa.
Avvio sprint dei nerazzurri che si riversano stabilmente nella metà campo biancoverde senza però mai riuscire ad impensierire più di tanto l’estremo difensore Ginolfi. Al 23’,tra tante polemiche, il Faiano passa in vantaggio. Cross in area di Anastasio, R. Di Giacomo colpisce di testa travolgendo il portiere nerazzurro Fiorentino, che resta per alcuni minuti in terra dolorante. Ci sarebbero tutti gli estremi per annullare la rete, ma nonostante le proteste vibranti dei calciatori del Massa, il direttore di gara convalida. La gara prosegue molto spigolosa ed a fine primo tempo Lauro costringe Ginolfi ad una difficile chiusura in corner.
Nella ripresa il Massa prova a reagire, ma al quarto d’ora incassa il duro colpo del raddoppio firmato ancora R. Di Giacomo che, ben imbeccato da Pellegrino, fa secco Fiorentino da distanza ravvicinata. La squadra di Cuomo prova a tornare in partita con un colpo di testa di Lauro, che avrebbe meritato maggiore fortuna. All’81 ci pensa però Erra a mettere il punto esclamativo sul match. Dopo aver vinto un rimpallo in area di rigore, fa partire un preciso diagonale che supera imparabilmente l’estremo difensore costiero dopo aver accarezzato il palo.
Recrimina il Massa, per un nuovo episodio discutibile che finisce con il condizionare lo svolgimento della gara. I nerazzurri tornano da Faiano a mani vuote, e domenica prossima saranno attesi da una nuova trasferta sul difficilissimo campo dell’Ebolitana. Festeggia invece la squadra di Turco che, con questa vittoria, si stabilizza in una zona tranquilla di classifica a quota 8 punti.

FAIANO-MASSA LUBRENSE 3-0

Marcatori: 23’ pt Di Giacomo R., 15’ st Di Giacomo R., 39’ st Erra

FAIANO: Ginolfi, Ruggiero, Magazzeno, Anastasio (40’ st Chiangone), Calabrese, Di Giacomo M., Pellegrino, Pappalardo (2’ st Erra), Di Giacomo R., Grieco, Nunziata (27’ st Martinangelo).
A disp: Buonaiuto, Di Vece, Mongiello, Costabile. All: Turco.
MASSA LUBRENSE: Fiorentino, Vanacore, Siniscalchi, Vinaccia, Buonomo, Esposito, Ambrosio, Vitiello, Arcobelli, De Stefano (19’ st Veniero), Lauro.
A disp: Iaccarino, Malafronte, Apreda, Breglia, Altieri, De Simone. All: Cuomo
ARBITRO: D’Errico di Nocera Inferiore
NOTE: Ammoniti: Arcobelli (M), Vitiello (M), Ruggiero (F), Vinaccia (M).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!