Basket, Pol.Sorrento: Sconfitta casalinga contro un’esperta Capri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polisportiva promozioneCon la prima partita casalinga arriva, purtroppo, anche la prima sconfitta interna e la seconda sconfitta consecutiva in campionato, per una Polisportiva Sorrento poco concentrata ma anche un po sfortunata. L’avversario era un’Olimpia Capri con pochi effettivi ma che poggiava tutto il suo potenziale offensivo sulla fisicità e la precisione al tiro di Ruocco (autore di 42 punti) e la maggiore esperienza di Mancanello e Sorrentino. Esposito G., Esposito D., Di Maio, Sguanci e Parvolo il quintetto di partenza scelto da coach Savarese per puntare sulla rapidità, la gamba in contropiede e la maggiore freschezza atletica dei suoi ragazzi. Fin dalla palla a due si intuisce che sarà una partita tesa sia dal punto di vista del punteggio che da quello nervoso con gli esperti giocatori di Capri che partono subito forte costringendo a qualche fallo di troppo i ragazzi di casa. La difesa due-tre degli ospiti portano Esposito e compagni ad utilizzare un giro palla rapido e preciso che possa consentire loro di arrivare a conclusioni aperte ed efficaci che, però, all’inizio, si rivela poco concreto. Dall’altra, l’iniziale difesa ad uomo dei costieri dà la possibilità a Ruocco di sfruttare la sua fisicità sotto canestro dimostrandosi una vera e propria spina nel fianco dei padroni di casa. Il primo quarto scivola via con continui ribaltamenti di gioco e contropiedi con le rotazioni di coach Savarese che riescono a fare la differenza con Rossi che, con il suo ingresso, suona la carica per la rimonta ed il sorpasso dei ragazzi della Polisportiva che si ritrovano avanti 22 a 17 alla fine del primo quarto. Il secondo quarto, vede ritmi un po più alti dei primi dieci minuti, dove Capri cerca, gestendo i cambi, di risparmiare energie puntando tutto sui suoi uomini chiave e le accelerazioni del giovane Di Donna che mettono in difficoltà i rossoblu di casa rimontati e poi sorpassati. Il time out a metà della seconda frazione serve a Savarese per riorganizzare le idee e trovare la chiave di volta della partita, ma Capri è un avversario tosto.  Nonostante il gioco dei padroni di casa sia abbastanza fluido e rapido, contro una zona ospite aspra ma comunque con le sue lacune, i punti stentano ad arrivare per i costieri rossoblu. Come se non bastasse un infortunio alla caviglia per Cascella, ne limitano il minutaggio negando a Savarese la possibilità di far affidamento su un lungo di maggiore sostanza. Al riposo lungo Capri  è in vantaggio per 46 a 36 e la partita sempre più nervosa. Il terzo quarto vede una Polisportiva più reattiva e con maggiore voglia di fare. Un paio di conclusioni da tre punti di Esposito D. e la presenza in attacco di Gargiulo M. combattivo e in ottima intesa con Sguanci, danno la scossa alla squadra di casa che approfitta della flessione fisica e realizzativa degli ospiti per portarsi sotto sul 53 a 56. Un po di sfortuna e qualche sbavatura di troppo, come qualche fallo e canestro concesso al solito Ruocco, fanno si che la rimonta dei ragazzi di coach Savarese non si realizzi. I due Esposito cercano di svegliare i compagni con qualche contropiede fulmineo, ma una difesa poco attenta concede troppo all’esperienza dell’Olimpia che porta a casa la partita con il risultato finale di 83 a 72. Coach Savarese amareggiato, soprattutto per la condotta di gara da parte degli arbitri, ha commentato così il secondo KO in campionato:”Siamo mancati in concentrazione, il lavoro che avremmo dovuto svolgere è mancato, non si può concedere ad un avversario di realizzare 42 punti. C’è da dire che, comunque, ci siamo lasciati irretire da un avversario che ha giocato più con gli arbitri che con noi. Era da tempo che non affrontavamo gente del genere e questo ci ha completamente spiazzati, anche perché in settimana ci alleniamo ad affrontare solo situazioni di gioco e non nervose. Vuol dire che dovremo lavorare anche per questo aspetto. La sfortuna ha voluto che contro un avversario del genere siano venuti ragazzi giovanissimi nelle vesti di arbitri ed, ovviamente, non hanno saputo gestire la situazione”. La prossima partita per la Polisportiva sarà contro Cava dei Tirreni in trasferta per la terza giornata del campionato di Promozione.

Polisportiva Sorrento-Olimpia Capri 72-83 (22-17, 36-46, 53-59).

Polisportiva Sorrento: Rossi 16, Esposito G. 13, Esposito D. 10, Sguanci 8, Parvolo 8, Gargiulo M. 6, Savarese 5, Di Maio 4, Celentano 2, Ardia 0, Cascella E. 0, Amato 0.

Olimpia Capri: Ruocco 42, Mancanello 19, Angelini 9, Di Donna 9, Del Core 4, Boccanfuso 0, Sorrentino E. 0, Cerfoglia ne.

Francesco Vazza

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!