Fortitudo basket Sorrento: Coach Marcello Orazzo si presenta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

LogoFortitudoI campionati giovanili U18 ed U15 stanno per iniziare e le rispettive squadre della Fortitudo Basket Sorrento si stanno preparando. Ma chi è il condottiero, chi è il coach di questi gruppi. Ecco, allora, andiamo a conoscere meglio coach Marcello Orazzo che quest’anno siederà sulla panchina di entrambe le formazioni giovanili della squadra della presidentessa Stinga. Coach Orazzo ha avuto una lunga militanza fra ruolo di head coach ed assistente in formazioni di B femminile (Gragnano) settori giovanili (Vico, Santa Maria la Carità) e squadre senior maschili (serie D ). L’anno scorso, dopo venticinque anni di attività, è rimasto fermo ma appena la Fortitudo gli ha proposto la panchina :”Sono stato entusiasta e felice che la Fortitudo abbia pensato a me e non ho titubato neanche per un secondo, accettando l’incarico immediatamente ritornando in penisola dopo la parentesi in serie D e nonostante altre richieste. In primis perché l’anno sabbatico, dopo venticinque anni, ovviamente, è stato lungo e difficile, ma soprattutto perché il progetto di questa società mi ha colpito e mi è da subito piaciuto con questa volontà di far crescere i giovani non solo giocatori, ma anche allenatori incarnando un po questo ruolo di guida. La società ha voluto affidarmi le panchine dell’U18 e dell’U15. Due gruppi che ho trovato davvero in buonissime condizioni, dove si vede che i miei predecessori hanno fatto un lavoro davvero importante per la crescita tecnica e non solo di questi ragazzi. La mia unica preoccupazione è quella della continuità degli allenamenti dove al giorno d’oggi i ragazzi con i loro molteplici impegni devono trovare anche il tempo per venirsi ad allenare. Di obbiettivi dal punto di vista dei risultati non vogliamo porceli. L’unico obbiettivo, coerente col progetto della società, è quello di una crescita costante dei gruppi e dei singoli ragazzi, anche perché alcuni di loro sono molto bravi e con la giusta preparazione potranno, secondo me, affrontare, in futuro, campionati senior senza nessun problema. Gli avversari in entrambi i campionati sono molto tosti e forti quasi tutti regolarmente partecipanti alle fasi finali dei rispettivi campionati. Noi abbiamo conservato l’ossatura dell’anno scorso, fiduciosi e vogliosi di continuare sulla strada della crescita di questi ragazzi mentre le nostre avversarie si sono fuse con altre squadre per prendere il meglio dai vari gruppi. Il nostro motto sarà quello di giocarcela con tutti cercando di toglierci qualche soddisfazione ma soprattutto divertirci”.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!