Guarracino:”Positano occhio all’attacco della Scafatese”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Massima attenzione alla sua difesa per Antonio Guarracino

Massima attenzione alla sua difesa per Antonio Guarracino

“L’attacco della Scafatese fa paura”.
Antonio Guarracino da navigato traghettatore di Eccellenza conosce a menadito le caratteristiche dei prossimi avversari. “I nostri avversari fanno del palleggio e del gioco corale offensivo il proprio punto di forza”, spiega, “Noi dovremo tradurre i loro punti di forza i nostri vantaggi”.
Un vantaggio che il tecnico vorrebbe spezzare sul nascere, perché “i canarini vivono sulle qualità di finalizzazione di Saurino, in quelle balistiche di Teta, nelle individualità di Di Ruocco”, in pillole, ” Un attacco niente male senza dimenticare le qualità di un allenatore (Macera), che lo scorso anno ha fatto 20 risultati utili in stagione”.
Il tecnico del Positano l’ha già studiata e nella sua mente lavora giocata già un centinaio di volte. Gli esiti? Restano tutti top secret, come segreto è stato l’interesse dei giallo Rossi in estate per ” El tractor” Guidelli.
Alla quinta insomma è pronto ad andare in scena un big-Marco al De Sica.
“Gara durissima anche se né il Positano, né la Scafatese sono già al 100%” conclude Guarracino, ” Sono sicuro che Macera, come me, sta ancora lavorando a fondo sull’amalgama del proprio gruppo”.
Un gruppo, quello giallorosso, che attende il meglio da ragazzi in ritardo di condizione come Di Leva e Porzio e dalla crescita mentale dei più giovani da sempre perno fondante delle rose strutturate da Guarracino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!