Basket ai raggi X: Scopriamo la Hippo Basket Salerno prima avversaria della Pol. Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

hippo-urloDomenica parte il campionato di Promozione che vedrà impegnata la prima squadra della Polisportiva Sorrento guidata da coach Savarese che inizierà la sua stagione con una trasferta molto complicata sul campo della Hippo basket Salerno. Allora andiamo ad esaminare, passare ai raggi X, gli avversari della squadra rossoblu di Sorrento: la formazione di Salerno è stabilmente in Promozione dalla stagione 2013/14 dove si afferma con grande continuità, centrando sempre il proprio obbiettivo stagionale di salvezza dopo che, nel 2012 aveva ottenuto con la vittoria dei play-off di Prima divisione il salto di categoria proprio in Promozione. Un progetto, quello della Hippo, che si è consolidato nel tempo attraverso personalità professionali importanti come coach Marcello Capuano ed il suo vice Massimo Pinto (il secondo ancora presente nello staff tecnico) che hanno contribuito a cementare e far crescere una realtà giovane, partita nel 2010, grazie al grande spirito e alla grande passione di un gruppo di amici, il cui presidente ora è il Sig. Ciro Bisogno. Venendo, nuovamente, ai fatti di campo, la scorsa stagione la Hippo, sempre in Promozione, aveva iniziato il suo campionato con un grande sprint, salvo poi ritrovarsi, nella seconda parte di stagione, coinvolta nella lotta per la salvezza arrivata solo nel penultimo turno regalando la seconda salvezza consecutiva. Quest’anno, invece, la squadra granata ha cambiato e non poco, tra roster e staff tecnico: andato via Marcello Capuano, sulla panchina della società del presidente Bisogno è arrivato coach Pino Ferrara, mentre come assistente è rimasto, come segno di continuità e non di rivoluzione nei programmi della società, l’Assistent coach Massimo Pinto. Per quanto riguarda il roster, messo su dal nuovo DS Giovanni Carmando, bandiera della Hippo, è un mix interessante, dove il motto è quello di voler formare un gruppo che punti sui giovani di Salerno che devono essere valorizzati, arricchendolo però con personalità di un certo spessore che possano fare da “chiocce” ai più giovani. In tale direzione, durante il mercato, sono arrivati grandi nomi come quello di Luca Vicidomini (guardia), Luca Spera(centro) ed Antonio Di Capua ( ala piccola) oltre al grande colpo Stefano Capaccio (ex Delta Salerno) che sarà anche capitano della squadra guidata da coach Ferrara. Tra i riconfermati della passata stagione, ci sono tutti ragazzi nati fra il 94′ ed il 92′ come Brigante, Mastandrea, Nisivoccia, Dragoni, Anello e Rago. Tra i giovani appena arrivati, ma con esperienze anche al di là della Campania ed in categorie superiori, ci sono Viscido (un 93’con esperienze a Brescia in una formazione di C Nazionale ed in Lombardia in serie D) e Gaeta. Tra i cosiddetti Under invece, è da segnalare Andrea Lentini in prestito dal Delta. Un roster così non sembrerebbe affatto costruito per un campionato di Promozione ma per ben altre categorie, eppure, la società, ha fissato come obbiettivo non la vittoria del campionato, bensì la salvezza e come fine primo, quello di costruire le basi per un progetto di valorizzazione dei giovani che possa essere lungo e duraturo nel tempo.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!