Qualificazioni Europei: Gli ultimi verdetti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Foto Franco Romano

Foto Franco Romano

Si fermano i campionati nazionali per fare spazio alle qualificazioni a Euro 2016. Il gruppo A vede in testa alla classifica Islanda e Repubblica Ceca, che se la vedranno rispettivamente con Lettonia e Turchia, attualmente terza. Tentenna l’Olanda, che nell’ultima gara ha perso in casa proprio contro gli islandesi per 1-0, e che a questo giro volerà in Kazakistan. Giochi quasi definiti nel girone B, dove Andorra, fanalino di coda rimasto a zero punti, e Cipro sono ormai fuori da ogni possibilità di qualificazione. Galles e Belgio, divise da un solo punto in favore degli anglosassoni, guidano la classifica seguiti da Israele e Bosnia Erzegovina.

 

ALLA SPAGNA BASTA UN PUNTO

Viaggia a vele spiegate la Spagna, che nel gruppo C è sola in alto con 21 punti, seguita dalla Slovacchia e dall’Ucraina. Più staccate Bielorussia, Lussemburgo e Macedonia. Fondamentali saranno le prossime due sfide per gli ucraini, prima contro i macedoni, poi contro gli spagnoli, perché una vittoria vorrebbe dire ancora speranza. Tutto ancora aperto nel gruppo D, dove le prime 4 nazionali sono impigliate in 7 punti: Germania, Polonia, Irlanda e Scozia. Clamorosa la sconfitta dei tedeschi contro gli irlandesi per 1-0, mentre la Georgia a valanga su Gibilterra per 4-0. Pareggio per 2-2 tra Polonia e Scozia.

PORTOGALLO E IRLANDA DEL NORD GIÀ IN FRANCIA

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Con l’Inghilterra ormai qualificata e sola al comando con 25 punti, il girone E vede in corsa ancora Svizzera, Slovenia ed Estonia, con il big match prossimo tra sloveni ed estoni, divisi da 3 punti. Anche per il gruppo F si sono giocate le prime gare di questo doppio appuntamento con le qualificazioni: storica la vittoria dell’Irlanda del Nord sulla Grecia per 3-1, che dà la possibilità di staccare il pass per la fase finale dell’Europeo. Sorride l’Ungheria che batte per 2-1 le Isole Far Oer, mentre pareggia la Romania contro la Finlandia per 1-1. Ora tutto dipenderà dalla prossima sfida, perché ungheresi e rumeni hanno un distacco di 1 solo punto in classifica. La regina del girone G rimane l’Austria, ormai qualificata con 24 punti. Tutto ancora aperto per Russia, Svezia e Montenegro.

L’ITALIA IN AZERBAIJAN

E veniamo all’Italia e al suo girone, quello H. Nessun passo falso da parte dei ragazzi di Antonio Conte vorrebbe dire qualificazione sicura. L’Italia è prima con 18 punti, seguita dalla Norvegia con 16 e dalla Croazia con 14. Bulgaria, Azerbaijan e Malta sono lontane. Una vittoria a Baku sarebbe manna dal cielo per una nazionale che non ha convinto fino in fondo. Problemi ancora strutturali per l’ex allenatore della Juventus, che si ritrova a dover fare i conti con abbondanza in attacco e scarsezza di elementi in difesa, come dimostrano anche le analisi degli esperti in scommesse sul calcio. Per la Norvegia non dovrebbe essere difficile superare in casa Malta, mentre la Croazia, che non può permettersi di sbagliare, ospita la Bulgaria.

Si finisce con l’ultimo gruppo, quello I, che ieri ha già visto scendere in campo Portogallo e Danimarca, gara vinta dai portoghesi per 1-0, e il sentitissimo derby balcanico tra Albania e Serbia, vinto da questi ultimi per 2-0. Ultima in classifica l’Armenia, a quota 2 punti.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!