Lauro un gol da mille proteste regala il pari al Massa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Determinate la rete di Luca Lauro in avvio

Determinate la rete di Luca Lauro in avvio

Il Massa Lubrense trova un punto tra mille polemiche.
A mettere pepe ad una gara importantissima per i costieri la rete del vantaggio di Lauro.
Di Maro e l’assistente sono irremovibili di fronte alle proteste dei padroni di casa e convalidano il vantaggio del Massa.
Sotto la lente d’ingrandimento finisce la traiettoria della palla: per i padroni di casa entrata da un buco nella rete, buco che le giacchette nere non trovano e vanno dritte a metà campo.
Dalle proteste si passa ai gialli. Tanti, troppi gli 11 cartellini sventolati nei confronti dei 28 contendenti.
Sbloccata la gara i nero azzurri provano a colpire negli spazi, ma non riescono a pungere ancora.
Alla ripresa dopo pochi minuti arriva il pari dei giallo rossi.
A fare l’1-1 è Borrelli che di testa batte Fiorentino su cross di Forino.
Arcobelli prova di nuovo a mettere la freccia al suo Massa, ma non trova lo specchio.
Alla mezz’ora la grande occasione dei padroni di casa. Santosuosso trova Del Prete, l’attaccante si libera del marcatore e colpisce di testa, Fiorentino è provvidenziale nel liberare.
Il Massa cala il ritmo, il Sant’Antonio non riesce ad accelerare ed il finale non si schioda più dal pareggio.
Un punto d’oro per i costieri reduci da tre sconfitte consecutive e che serve al morale ed un po’ alla classifica.

Sant’Antonio Abate – Massa Lubrense 1-1
SANT’ANTONIO: De Martino, Esposito, Forino, Morella, Noviello, Buonocore (1’st D’Auria), Di Ruocco (1’ st Siciliano), Napolitano, Del Prete, Santosuosso, Borrelli. A DISP.: Varone, Donnarumma, Romano, Vallefuoco, Avella. MISTER Cimmino
MASSA LUBRENSE: Fiorentino, Vanacore, Breglia, Veniero, Buonomo, Siniscalchi, Ambrosio, Vitiello, Arcobelli (23’ Cacace), Vinaccia (36’ st Esposito), Lauro. A DISP.: Stinga, Malafronte, Izzo, Apreda, De Simone. MISTER Cuomo
ARBITRO: Di Maro di Frattamaggiore
ASSISTENTI: Passaro di Salerno e Chiancone di Nocera Inf.
MARCATORI: 4’ pt Lauro (M), 8’ st Borrelli (SA)
AMMONITI: 4’ pt Del Prete (SA), 17’ pt Santosuosso (SA), 33’ pt Vitiello (M), 36’ pt Buonomo (M), 45’ pt Napolitano (SA), 46’ pt Lauro (M), 10’ st Breglia (M), 21’ st Donnarumma (SA), 29’ st Vinaccia (M), 44’ st Fiorentino (M), 45’ st Morella (SA)
REC. 2’ pt, 5’ st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!