Sì Piano, adesso puoi far festa: la Prima Categoria è tua

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gss piano pizzeria luciaIl 30 settembre 2015 sarà ricordata una data storica per il Piano Pizzeria Lucia. Dopo diciotto, lunghissimi, anni, infatti, la società carottese torna in Prima Categoria. L’ufficialità dell’accoglimento della domanda di ripescaggio presentata ad inizio mese dalla dirigenza canarina è arrivata nella tarda serata di ieri quando la storica società peninsulare, iscritta ininterrottamente ai campionati organizzati dalla FIGC Campania dal 1985, è stata inserita nel girone 22 della coppa Campania riservata alle società di Prima categoria in compagnia di Club Gioventù Tramonti ed Intercampania.

La notizia dell’avvenuto ripescaggio ha, ovviamente, fatto esplodere la gioia di tutto l’entourage carottese, in febbrile attesa di notizie dagli uffici di via Strettola sant’Anna alle Paludi: “Aspettavamo tutti con ansia questa, grande, bella notizia – commenta a caldo il capitano Pierluigi Iannone. – E’ una grande soddisfazione, soprattutto per i tanti sacrifici fatti in tutti questi anni e per il gran lavoro organizzativo svolto quest’ estate. Allo stesso tempo, rappresenta una grossa responsabilità che tutti, dal primo all’ultimo, dobbiamo assumerci perché le difficoltà e le insidie da superare saranno tantissime e le insidie da superare, ma con umiltà, tenacia e passione abbiamo tutte le potenzialità per non sfigurare”. Dello stesso tenore, il pensiero del direttore generale, Benito Starace: “Sono felicissimo per l’esito del ripescaggio, che, oltre ad una grande soddisfazione personale e professionale, rappresenta una grande responsabilità nei confronti della città e dei nostri tifosi. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta l’amministrazione comunale ed i nostri partner economici per l’immensa fiducia dimostrata. È iniziata una nuova avventura che mi auguro sia la più positiva possibile”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!