Il Positano spreca, il Faiano non perdona: primo ko stagionale per i giallorossi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Tante occasioni, tra cui un gol annullato, per Raffaele Fiorentino (foto De Martino)

Tante occasioni, tra cui un gol annullato, per Raffaele Fiorentino (foto De Martino)

Va al Faiano il primo round della doppia sfida di coppa Campania contro il San Vito Positano. Nella gara di andata dei sedicesimi di finale della competizione regionale, i giallorossi di Guarracino, pur disputando un’ottima gara, cedono 1-0 in terra salernitana, pagando oltremodo il cinismo dei biancoverdi guidati da Carmine Turco.

L’avvio di gara è di marca ospite: il Positano, nonostante le assenze importanti di Cifani, Di Leva, Porzio e capitan Gargiulo, lasciati precauzionalmente a casa dall’allenatore in vista della sfida di campionato di sabato in casa del San Tommaso, costruisce ad inizio gara due limpide occasioni da gol sull’asse Macarone – Fiorentino, con quest’ultimo che prima conclude alto e poi, solo davanti a Ginolfi, calibra male il lob e spreca l’occasione. Dal suo canto, il Faiano capitalizza l’unica occasione degna di nota al 16’ con Ruggiero che sugli sviluppi di una rimessa laterale batte, in sospetto fuorigioco, Munao da distanza ravvicinata dopo una respinta difettosa della retroguardia giallorossa. La risposta degli uomini di Guarracino è immediata: su corner battuto da Riso, infatti, Fiorentino insacca ma il direttore di gara annulla inspiegabilmente la rete per una presunta carica dell’attaccante costiero sul portiere di casa.

Nella ripresa, è ancora il Positano a costruire le azioni più pericolose con due azioni personali di Inserra e Riso e, soprattutto, due volte con Tirelli: nella prima occasione, l’under giallorosso calibra male il pallonetto su Ginolfi, che sventa la minaccia, mentre nella seconda non arriva di un soffio su suggerimento di Riso, il quale, a due passi dalla porta, tenta il suggerimento nel finale invece di provare la conclusione. Nel finale, l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Macarone che, imbeccato con un cross dalla sinistra, svirgola la sua conclusione da distanza ravvicinata.

FAIANO – SAN VITO POSITANO 1-0

Marcatore: 16’ p.t. Ruggiero

Faiano: Ginolfi, Ruggiero, Mongiello, Anastasio, Calabrese, Di Giacomo M, Pappalardo, Di Vece, Costabile (dal 1’ s.t. Magazzeno), Martinangelo (dal 28’ s.t. Pellegrino), Nunziata (dal 36’ s.t. Di Giacomo R.) A disp: Buonaiuto, Erra, Zoccola, Grieco. All: Turco.

San Vito Positano: Munao, D’Alesio S, Scippa, Rega (dal 1’ s.t. D’Esposito), D’Alesio M, Esposito, Tirelli (dal 33’ s.t. Pisani), Inserra (dal 10’ s.t. Marino), Fiorentino, Riso, Macarone. A disp: Longo, Cappiello, Donnarumma, Staiano. All: Guarracino.

Arbitro: Luca D’Urso di Salerno (Bovino/Sparano)

Note: ammoniti: Ruggiero (F), Di Giacomo M. (F), D’Alesio M. (P)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!