Verso Castel San Giorgio – FC Sorrento, Turi: “Dettiamo legge sin dal primo minuto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mario Turi (foto Carmine Galano)

Mario Turi (foto Carmine Galano)

Al termine dell’allenamento di rifinitura, svolto questa mattina allo stadio “Italia”, l’allenatore del FC Sorrento, Mario Turi, si è concesso a microfoni e taccuini prima dell’inizio del ritiro pre Castel San Giorgio, che ha visto capitan Scarpa e compagni consumare il pranzo al Grand Hotel “Parco del Sole” e poi, alle 15.30, partire alla volta dell’ “Holiday Inn” di Cava de’ Tirreni, sede prescelta ad inizio settimana dalla dirigenza rossonera come quartier generale in vista della trasferta nel salernitano: “Sia chiaro: non sarà sempre possibile vincere le partite con un risultato tennistico – la premessa dell’allenatore gragnanese. –  In considerazione di ciò, mi aspetto una grande prova di maturità dai miei ragazzi, soprattutto nel caso in cui la partita non dovesse indirizzarsi subito su binari a noi favorevoli. Qualora, quindi, il gol non arrivi nelle battute iniziali, dovremo essere pazienti e bravi a sfruttare gli eventuali errori dei nostri avversari, stando però sempre attenti a rimanere equilibrati e a non scomporci”.

L’aspetto tattico resta un chiodo fisso di Turi. Il giovane tecnico costiero non intende lasciare nulla al caso e per questo ha catechizzato per bene i suoi in vista dell’ostica sfida al Castel San Giorgio: “Affrontiamo una neopromossa al debutto davanti al proprio pubblico in campionato. Avranno sicuramente tanta voglia di far bene, ma dal nostro canto abbiamo l’obbligo di presentarci sul rettangolo di gioco tonici e con la giusta cattiveria agonistica per dettare legge sin dal primo minuto anche fuori casa”.

Proprio sull’avvio di gara il trainer rossonero conserva ancora qualche remora. Per il resto sia l’attacco, assestatosi sulla media di cinque gol a partita, che la difesa, ancora immacolata, sono garanzie più che affidabili: “Valutando queste prime uscite ufficiali, non posso che assegnare a tutti i ragazzi un voto ben oltre la sufficienza. Sia in fase di possesso della palla che in quella difensiva, ho avuto ottime indicazioni, ma mi piacerebbe che migliorassimo ancora di più l’approccio alla partita: sia col Valdiano che col Campania, in avvio abbiamo concesso una chanches ai nostri avversari. Questo non deve più accadere, voglio una squadra che vada a mille all’ora già dal fischio d’inizio del direttore di gara”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!