Pallavolo, la Gimel Polisportiva Sant’Agata pronta ad avviare i corsi di mini-volley dal 21 settembre

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gimelL’anno scorso la pallavolo ha regalato incredibili emozioni alla platea sportiva della penisola sorrentina. Proprio grazie a questi successi, il volley sembra aver recuperato tanto credito agli occhi anche dei futuri sportivi che invece di sognare di fare un goal o un canestro o una bracciata per la vittoria, sogna di fare la schiacciata decisiva o il salvataggio della vita. Ad avvicinare i piccoli atleti alla pallavolo ci pensa la Gimel Polisportiva Sant’Agata che, dal 21 settembre, inizia i corsi di mini-volley per i più piccolini come la classe 2010 (sei anni). Le lezioni si svolgeranno presso la palestra della scuola comunale Pulcarelli sita a Sant’Agata. C’è anche la possibilità di sostenere le prove gratuite nei giorni del 21, 25 e 28 settembre dalle ore 16 alle 18, mentre per informazioni e iscrizioni (oltre al sito www.polisportivasagata.it) si ci può presentare in palestra il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 19. “Keep Your Dreams Alive”: ‘Tieni vivi i tuoi sogni’, così recita il manifesto della Polisportiva che vuole aiutare tanti bambini a sognare attraverso la pallavolo e il sano sport.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!