Massa Lubrense – Olympic Salerno 7-0 / Top & Flop

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

10533446_1062170080472063_3815071114204142933_nIl Massa Lubrense sommerge di gol il malcapitato Olympic Salerno. Una gara sbloccata in avvio e condotta in scioltezza per tutti i 90 minuti,

TOP:

Mirko VENIERO: Prima mediano, poi trequartista. Partita di straordinario livello. Un assist col contagiri, un gol da rapace d’area ed un altro dal dischetto.

Vito VOLPE: Agisce tra linee. Quando parte largo sulla fascia per poi accentrarsi è imprendibile. Segna dagli undici metri, combina con i compagni e le sue conclusioni a giro sono sempre pericolose.

Raffaele ESPOSITO: In difesa si limita all’ordinaria amministrazione. In proiezione offensiva fa le prove generali con un bella girata, poi inzucca su assist di Veniero.

FLOP:

NESSUNO.  Tutti gli uomini utilizzati da Federico Cuomo hanno sfoderato una prestazione da sufficienza piena. Da Vitiello, straordinario recupera palloni ed autore del gol che ha sbloccato il match, fino ad arrivare a Vinaccia, generoso e a cui solo una manciata di centimetri nega la gioia del primo centro stagionale. Dalla fisicità di F. Apreda, sempre attento al centro della difesa, per giungere a Izzo, un fattore sull’out sinistro, ma che deve soltanto migliorare un po’ sotto porta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!