FC Sorrento – Real Campania 7-0, top e flop

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Riccardo Izzo (foto Penna)

Riccardo Izzo (foto Penna)

Nonostante la sfida, per motivazioni e qualità dell’avversario, possa essere tranquillamente paragonabile ad una partita amichevole del giovedì, mister Mario Turi ha potuto trarre indicazioni comunque positive dai novanta minuti di coppa Campania. Il tecnico rossonero ha avuto segnali confortanti soprattutto dagli elementi sinora poco utilizzati, a dimostrazione che la rosa messa a disposizione dalla società all’allenatore gragnanese, in attesa di poter contare sugli infortunati Sozio, Terminiello e, soprattutto, su Vanin, ancora in attesa del transfert in arrivo dalla Slovenia, possiede, oltre ad un undici di qualità indiscussa, anche rincalzi che, se chiamati in causa, potranno sopperire tranquillamente alle assenze dei tanti big, sia in campionato che in coppa Campania.

TOP:

Riccardo Izzo: Arrivato in silenzio e chiuso, giustamente, dalla concorrenza spietata di elementi del calibro di Scarpa, Vitale, Gargiulo e Fragiello, l’esterno d’attacco classe 1993 ha dimostrato di poter diventare un’altra freccia di valore nella faretra di Mario Turi. Rapidità, freddezza sotto porta, coraggio e capacità balistiche non indifferenti le qualità messe in mostra nel pomeriggio afoso dello stadio “Italia” che gli hanno permesso di mettere a segno una tripletta e di mettere i brividi ad Esposito in almeno altre due occasioni.

Francesco Scarpa: Ogni volta che prende palla il pubblico si aspetta una giocata e lui, che siano dribbling, cambi di passo, pallonetti, passaggi telecomandati o altro, è pronto ad accompagnarli. Il gol lo trova solo dagli undici metri, ma piazza tre assist vincenti oltre a vedersi negare la doppietta da Sacco dopo aver irriso il portiere ospite in uscita con un pallonetto.

Giovanni Serrapica (foto Penna)

Giovanni Serrapica (foto Penna)

Giovanni Serrapica: In campionato forse non gli saranno concessi così tanti spazi e tempi per dettare il gioco, ma è indubbio che la sua prestazione sia da votone. Oltre a gestire con saggezza il possesso offensivo, nei rari momenti in cui il FC Sorrento accelera c’è quasi sempre dietro una sua verticalizzazione.

FLOP:

Nessuno: Ovviamente, tutti i quattordici utilizzati da Turi vanno considerati ampiamente sopra la sufficienza. Da Napolitano, fattosi trovare pronto nell’unico squillo dei biancoverdi, a Verdone, autore di due assist, passando per la solita sicurezza garantita da Arpino e Di Donna, dal dinamismo di De Rosa e dalla sassata di Fragiello, ognuno ha dato il suo importante contributo alla qualificazione al secondo turno della coppa Campania.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!